varesepress: Egitto,Co-mai e Cili-Italia,Condannano l’attentato ed esprimono solidarietà ai copti e a tutti i cristiani in medio Oriente .

Foad Aodi ;Appello all’Onu per convocare una conferenza internazionale a favore del dialogo interreligioso e dei cristiani in medio Oriente e in Africa.

Le comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) e la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-Italia) condannano l’attentato terroristico contro tre autubus di pellegrini Copti in Egitto, il 02.11 provocando 7 morti e numerosi feriti ,ed esprimono solidarietà e vicinanza a tutti i Copti e cristiani in Egitto e in Medio Oriente e agli egiziani nel mondo e in Italia.
No alla guerra delle religioni
No alla guerra tra le civiltà e No alle provocazioni contro i cristiani in medio Oriente ed in Africa con lo scopo di spingerli a lasciare i loro paesi e le loro terre
così dichiara il Fondatore delle Co-mai e Cili-Italia prof.Foad Aodi.
I nostri paesi arabi continuano a contare i morti in Siria,Palestina,Egitto ,Libia,Tunisia,Iraq,Sudan,Yemen,Somalia,e nei paesi africani senza vedere la fine del tunnel della sofferenza dei nostri popoli,bambini ,donne e anziani né constatare che ci siano sforzi a livello internazionale e diplomatico per trovare soluzioni pacifiche
continua Aodi.
Il nostro appello all’Onu è quello di convocare una conferenza internazionale contro il terrorismo e a favore del dialogo interreligioso e dei cristiani in medio Oriente ed in Africa

 

Link

 

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 24/06/24. Indagine Amsi-Uniti per Unire: in netto aumento negli ultimi 5 anni i numeri dei lavoratori irregolari di origine straniera. Il 50,4% nel settore agricolo, il 49,5% nell’edilizia il 30,6% nell’industria, nel settore terziario il 29,3% e nella sanità il 28,2%. La metà di essi vive situazioni di sfruttamento e schiavitù.

Foad Aodi: l’85% dei cittadini di origine straniera, pur di sopravvivere e di non perdere un lavoro, anche se irregolare e clandestino, decidono loro malgrado di non denunciare. Basta ad

Leggi Tutto »

COMUNICATO STAMPA 22/06/24. Foad Aodi (Amsi): Negli ultimi 5 anni, attraverso il nostro dettagliato e aggiornato report, emerge un pericoloso e drammatico aumento del 42% degli infortuni sul lavoro ai danni di cittadini stranieri, oltre la metà privi di documenti regolari e senza un contratto di assunzione, in special modo in settori come l’agricoltura e l’edilizia. E’ il fallimento della politica!

Amsi-Uniti per Unire: escalation di morti e incidenti sul lavoro tra i cittadini stranieri. La triste e drammatica realtà della schiavitù moderna è sotto i nostri occhi in Italia.Chiediamo giustizia

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare