Università: proibitivi per gli studenti stranieri i test di ingresso. Dopo la prova di medicina la denuncia dell’Amsi.

05 settembre 2012
Università: proibitivi per gli studenti stranieri i test di ingresso. Dopo la prova di medicina la denuncia dell’Amsi.
“Occorre ripensare le prove e dare tempo sufficiente agli stranieri per conoscere la cultura italiana”.

Anche quest’anno gli studenti stranieri si lamentano delle difficoltà dei test di ammissione universitario. Lo riferisce l’Amsi, associazione dei medici di origine straniera in Italia, dopo la prima prova di ammissione, quella riservata alle Facoltà di Medicina.
“Questo è ciò che risulta dalle telefonate che stiamo ricevendo da studenti stranieri che si lamentano delle difficoltà dei test e delle condizione della prova d’ammissione che per loro è ancora più difficile visto che in pochi mesi non riescono a conoscere la cultura generale e superare la prova in base ai requisiti minimi che sono stati introdotti dall’anno scorso”, dice il presidente Amsi Foad Aodi.
“L’anno scorso una grande percentuale dei studenti stranieri non sono riusciti a superare la soglia minima dei 20 quiz esatti su 80 nei quali erano comprese domande su cultura generale – continua Aodi – numerosi di loro sono tornati nei loro Paesi d’origine delusi e tanti di loro sono partiti per i Paesi dell’Europa dell’est per tentare quest’anno la loro fortuna. Alcuni studenti a Roma hanno vinto il ricorso al Tar l’anno scorso e si sono immatricolati lo stesso alla facoltà di Medicina dell’Università La Sapienza.
“Ribadiamo le nostre osservazioni – conclude Aodi – che è giusto conoscere bene la lingua, la storia e la cultura italiana da parte di chi studia in Italia ma bisogna dare tempo sufficiente a loro e proponiamo di inserire nei corsi di laurea di medicina e nelle facoltà scientifiche, insegnamenti di cultura e storia italiana per consentire agli studenti stranieri maggior conoscenza dell’Italia e della società italiana facilitando la loro integrazione”.
(Red.)

http://immigrazioneoggi.it/daily_news/notizia.php?id=004507

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 10/06/24. Amsi-Umem-Uniti per Unire e medici cinesi. “Il Ponte fra Medicina Occidentale e Medicina Tradizionale Cinese”. Convegno-dibattito internazionale sull’agopuntura con specialisti provenienti da oltre 15 paesi del mondo, presso l’Aula Magna della Clinica Ortopedica dell’Università Sapienza di Roma.

Tra i relatori il Prof. Foadi Aodi con la presentazione del suo “Metodo Aodi”. Foad e Nadir Aodi: «Siamo di fronte ad un metodo dalla comprovata efficacia, con oltre il

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare