Università, Aodi (Amsi) incontra il rettore della Sapienza

ROMA – Un altro successo si aggiunge agli incontri ufficiali che Amsi (Associazione medici di origine straniera in Italia), Co-mai(Comunità del mondo arabo in Italia) ed il movimento internazionale Uniti per Unire hanno intrapreso con le Istituzioni a partire da questo febbraio.

“La conoscenza deve diventare una Regione senza confini di etnia, politica e religione”. Questo il messaggio che si evince dall’incontro con il Magnifico Rettore della Sapienza Prof. Eugenio Gaudio, svoltosi venerdì scorso presso il Rettorato dell’Ateneo dell’Università capitolina che ad oggi resta la più grande d’Europa. All’appuntamento presenti il Prof. Foad Aodi, presidente delle tre associazioni, la Portavoce di Uniti per UnireFederica Battafarano, la Dott.ssa Suzanne DikuMembro dell’Ufficio Presidenza di Amsi e di Uniti per Unire e Coordinatrice della sede operativa di Roma della diaspora dell’Africa nera in Italia, ed Elena RossiResponsabile dell’Ufficio stampa delle tre Associazioni.

“Quando gli obiettivi sono comuni e si avverte l’esigenza di concretizzare il lavoro contro l’ignoranza ed il pregiudizio favorendo lo scambio socio-sanitario tra i Professionisti della Salute in Italia ed all’estero, – sostiene Aodi – non si può che procedere insieme. Così ci si rafforza reciprocamente”.

Punti di interesse reciproco la promozione del dialogo interculturale ed interreligioso, l’aggiornamento professionale dei medici ed operatori della Salute, la cooperazione internazionale, lo scambio ed i gemellaggi socio-sanitari, l’assistenza agli studenti di origine straniera e l’attualizzazione dei progetti gemelli “Buona Sanità” e “Buona Immigrazione”.

“Ringraziamo sinceramente il Rettore Gaudio per la disponibilità che ci ha dimostrato nella condivisione dei nostri obbiettivi a favore della solidarietà ed il dialogo tra i popoli. Siamo onorati di potere fruire delle competenze storiche dell’Ateneo la Sapienza, come indicatoci dal Magnifico Rettore, per procedere nei nostri obiettivi. Del resto, il dialogo interculturale ed inter-religioso ha bisogno di terreno fertile dove svilupparsi e deve anzitutto rivolgersi ai giovani, chiude il Prof. Aodi – istruendoli, stimolandoli e coinvolgendoli. Speriamo di unire le nostre forze e diverse competenze per una società mista, libera e pacifica”.

la voce del popolo

Link

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 10/06/24. Amsi-Umem-Uniti per Unire e medici cinesi. “Il Ponte fra Medicina Occidentale e Medicina Tradizionale Cinese”. Convegno-dibattito internazionale sull’agopuntura con specialisti provenienti da oltre 15 paesi del mondo, presso l’Aula Magna della Clinica Ortopedica dell’Università Sapienza di Roma.

Tra i relatori il Prof. Foadi Aodi con la presentazione del suo “Metodo Aodi”. Foad e Nadir Aodi: «Siamo di fronte ad un metodo dalla comprovata efficacia, con oltre il

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare