unisanpaolo-altervista: Laurea ad honorem al prof. Aodi Foad per #Cristianinmoschea

 

foad2-563x353

 

#Cristianinmoschea è un’iniziativa senza precedenti della Co-mai e di Uniti per Unire che sta ricevendo apprezzamenti dal mondo mussulmano e cristiano in Italia con migliaia di adesioni da parte di organizzazioni di ogni estrazione e il contributo entusiasta di milioni di persone in Italia.

Mentre 500 leader religiosi si incontrano ad Assisi nel convegno “Sete di pace – religioni e culture in dialogo” #Cristianinmoschea intende coinvolgere le persone nella sua integrazione “porta a porta” per la pace, il dialogo e l’unione contro il terrorismo.

In nessun credo esisterà mai un Dio malvagio e troppe sono già state le guerre combattute in nome di falsi principi ma questa consapevolezza deve partire dalle persone nella vita di ogni giorno e non rimanere confinata negli incontri di vertice.

#Cristianinmoschea è stata definita l’integrazione porta a porta dal suo promotore prof. Aodi Foad che intende portare capillarmente pace e rispetto nelle case per scacciare la diffidenza ed eliminare la paura.

In concomitanza con la chiusura del convegno sulla Pace di Assisi il Segretario Generale Mauro Contili ha reso noto che il Prof. Aodi Foad sarà insignito della Laurea honoris causa in Scienze delle Religioni dall’Università Anglo Cattolica Uni San Paolo.

Il prof. Contili ha sottolineato che il Prof. Aodi Foad ha dato, da e darà un contributo determinante all’integrazione senza discriminazioni fra laici e religiosi di ogni estrazione, etnia e credo e la laurea è un riconoscimento prestigioso per la sua opera instancabile e uno stimolo a perseguire nuovi traguardi nell’integrazione senza confini.

Il prof. Aodi Foad è un medico, un mussulmano, un palestinese, un italiano di adozione ma soprattutto un Cittadino di quel mondo che tutti noi vogliamo far evolvere nell’unione e nel rispetto reciproco senza discriminazioni.

La Laurea honoris causa in Scienze Religiose dato da una Università Cristiana ad un professore mussulmano rappresenta il simbolo dell’integrazione fra il mondo cristiano e quello mussulmano che non deve conoscere ostacoli.

È un riconoscimento della profonda stima nei confronti del Presidente della Co-mai e del suo eccellente contributo al comune intento di sottolineare ciò che unisce tutti i popoli della Terra. Tradizioni, costumi e religioni diverse arricchiscono l’umanità senza mai dividerla in un percorso comune di pace e rispetto che farà evolvere tutti noi.

Abbiamo bisogno gli uni degli altri e solo collaborando in pace creiamo un futuro per noi e i nostri figli.

Ancora si erigono muri e trincee insensati ma la cultura non conosce ostacoli e può unire nella conoscenza dando a tutti benessere e prosperità.

Questa laurea al prof. Aodi Foad sarà una pietra miliare nella cooperazione fra cristiani e mussulmani e l’inizio di una nuova era di pace e comprensione reciproca non nella rinuncia ma nell’evoluzione di ogni uomo e donna.

Il prof. Aodi Foad ha risposto dimostrandosi fiero di questo riconoscimento inaspettato che lo incoraggia a proseguire nella strada intrapresa per abbattere il muro del silenzio, dell’indifferenza, dell’ambiguità e della chiusura. Dobbiamo dare risposte concrete e costruttive alla sete di dialogo e di pace attraverso azioni popolari, non solo diplomatiche, spettacolari e mediatiche.

Infine entrambi si sono detti certi che il contributo dell’Università San Paolo al messaggio di pace comune iniziato alla Moschea Al Fath di Roma nell’ambito dell’iniziativa #Cristianinmoschea della Co-mai e Uniti per Unire sia stato solo il primo passo di una concreta collaborazione che vedrà questi prestigiosi Enti protagonisti di nuove importanti iniziative.

Al prof. Aodi Foad il saluto e il plauso di tutta l’Università San Paolo per questo riconoscimento della sua prestigiosa ed infaticabile opera che gli verrà presto conferito in una cerimonia dedicata.

 

unisanpaolo-altervista

Link

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare