Ue: Chiti (Pd), dobbiamo riformarla, Italia prenda iniziativa

 

(ANSA) – ROMA, 12 OTT – “Dobbiamo riformare l’Unione europea e l’Italia deve svolgere un ruolo di stimolo e iniziativa”. Lo dice Vannino Chiti (Pd), presidente della commissione Politiche dell’Unione europea del Senato, ricordando le parole di ieri del sottosegretario Gozi. “Il 60esimo anniversario del Trattato di Roma, nel 2017 – aggiunge – sara’ un importante banco di prova per il ruolo dell’Italia in questi processi”.
Secondo Chiti, che stamattina ha partecipato al Quirinale all’incontro con la delegazione italiana dei membri del Parlamento Europeo, abbiamo bisogno di “realizzare, entro un decennio, una democrazia sovranazionale europea, leader per la diffusione della pace e dei diritti”. Il parlamentare parla inoltre della necessita’ di “una governance piu’ democratica”, di “politica comune” estera, di sicurezza e sull’immigrazione.
Chiti suggerisce “il metodo comunitario al posto di quello intergovernativo”. Inoltre propone un Parlamento europeo “eletto con un’unica legge in tutti gli stati” che dovra’ “avere i compiti delle assemblee elettive nel momento di massima espansione degli stati nazionali”. “La commissione – aggiunge – dovra’ essere il governo dell’Europa e il Consiglio europeo sara’ il Senato dell’Unione, con competenze principali sul bilancio e l’ingresso di nuovi Stati”. “Il Parlamento italiano – conclude – svolge un ruolo significativo per il processo di partecipazione alle procedure europee di verifica del principio di sussidiarieta’ e del dialogo politico. Al Senato, dall’inizio di questa legislatura, stiamo portando avanti un rapporto stabile di dialogo e confronto con i consigli regionali e con gli europarlamentari italiani”.

 

Co-mai new Logo 2015

unitiperunire logo 2015

www.co-mai.org

www.unitiperunire.org

 

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare