trcgiornale: Momenti di confronto e di riflessione per la giornata contro la violenza sulle donne

 

Anche Civitavecchia si è mobilitata per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Tante le iniziative organizzate, i momenti di riflessione su un tema spesso d’attualità con casi drammatici di cronaca. Ad aprire la serie di manifestazioni è stato il convegno promosso dalla Asl Roma F all’aula Calamatta di Palazzo del Pincio, dove sono stati affrontati aspetti sanitari, giudiziari e sociali.

La violenza non ha colore” il titolo dell’iniziativa, finalizzata anche a ribadire l’importanza che tutti gli attori che contrastano la violenza devono essere capaci di fare rete, perché ogni nodo è un passo in avanti per la vittima verso lo status di “soggetto libero” dal giogo dell’oppressione. Sempre questa mattina a viale Garibaldi è stata invece inaugurata una targa “In memoria di tutte le donne uccise per femminicidio”. Un’iniziativa promossa da Giovanni Di Mascolo di Città Libera e Cinzia Luciano di Attivisti per la Città, con il patrocinio del Comune di Civitavecchia, che in questi giorni ha fatto registrare anche altre manifestazioni, tutte finalizzate alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Presenti alla cerimonia un gruppo di studenti, il presidente del consiglio comunale Alessandra Riccetti e il capogruppo del Movimento 5 Stelle Elena D’Ambrosio con tanto di fascia tricolore in rappresentanza dell’amministrazione comunale. E proprio da Palazzo del Pincio arriva un messaggio del sindaco Antonio Cozzolino, affidato alla sua pagina Facebook, in cui afferma che “ricordare i sani principi del buon vivere comune non può che fare bene alla collettività” e la targa inaugurata questa mattina è “un semplice segnale, per ricordare certi valori imprescindibili”. Infine un appello, che arriva dalla Cgil. Francesca Megna della segreteria del sindacato auspica che il 25 novembre “non sia ricordato come giornata delle statistiche drammatiche e delle tragiche storie, ma diventi un impegno concreto da parte di tutti, a partire dalle istituzioni, al contrasto della violenza e in favore della dignità di tutti”.

 

trcgiornale

Link

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 24/05/24. Impegno sociale, cooperazione internazionale, solidarietà, salute globale, lotta contro la violenza per difendere le donne. La partecipazione a tre eventi-dibattiti in un solo giorno testimoniamo la forza degli obiettivi di Amsi, Umem e Uniti per Unire. (La Voce del Parlamento.it).

Aodi: «Sono stato relatore e moderatore, il 23 maggio, di tre convegni, su temi come Salute Globale Internazionale e Difesa dei Diritti delle Donne e Lotta alla violenza di gruppo.

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare