terza riunione annuale in qualita’ di membro del Comitato Scientifico del dipartimento della salute della Lega dei paesi arabi in Egitto a Sciarm Alsciek dal 17.12 al 21.12.2012 .

Il presidente della Amsi e Co-mai Foad  Aodi  partecipera’ alla riunione del comitato scientifico del dipartimento della salute della Lega dei paesi arabi in Egitto a Sharm el Sheik dal 17.12 al 21.12.2012 di cui fa’ parte da tre anni e dove  saranno discussi argomenti di organizzazione dei servizi sanitari ,cooperazione internazionale , l’occupazione e l’immigrazione dei medici ed operatori sanitari di origine araba e straniera nei nostri paesi di origine.

 

Negli ultimi anni sta aumentando il numero dei medici arabi che fa’ ritorno in patria per motivi famigliari ,pensionistici ,economici e lavorativi. Lo scopo della riunione è di far aumentare il numero dei medici che desidera di ritornare o esercitare nei nostri paesi per colmare la mancanza di medici ,infermieri nei servizi sanitari .

l’Amsi e la Lega dei paesi Araba sia In Italia che in Egitto intensificheranno la collaboragione gia’ proficua  in materia di sanita’ ,immigrazione e cooperazione internazionale .

 

Inoltre  Foad Aodi e’ stato nominato Socio Onorario dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria con voto unanime del Consiglio Reggenza e dell’assemblea Generale. Le insegne sono state conferite in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2012-2013 che si e’ svolta  nel Complesso Monumentale di S.Spirito in Sassia il 13 dicembre p.v dove Aodi ha ringraziato tutto il Consiglio Direttivo della stessa accademia per  la nomina che ha un significato e contributo a favore della vera integrazione ,del dialogo interculturale ed interreligioso nell’ ambito sanitario e medico tra i medici ed operatori sanitari cristiani ,musulmani ed ebrei e che vedono sia l’Amsi che l’accademia di Storia dell’Arte Sanitaria impegnate da anni a favore di tutti senza distinzione di origine o religione,conclude  Aodi  .


Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 24/06/24. Indagine Amsi-Uniti per Unire: in netto aumento negli ultimi 5 anni i numeri dei lavoratori irregolari di origine straniera. Il 50,4% nel settore agricolo, il 49,5% nell’edilizia il 30,6% nell’industria, nel settore terziario il 29,3% e nella sanità il 28,2%. La metà di essi vive situazioni di sfruttamento e schiavitù.

Foad Aodi: l’85% dei cittadini di origine straniera, pur di sopravvivere e di non perdere un lavoro, anche se irregolare e clandestino, decidono loro malgrado di non denunciare. Basta ad

Leggi Tutto »

COMUNICATO STAMPA 22/06/24. Foad Aodi (Amsi): Negli ultimi 5 anni, attraverso il nostro dettagliato e aggiornato report, emerge un pericoloso e drammatico aumento del 42% degli infortuni sul lavoro ai danni di cittadini stranieri, oltre la metà privi di documenti regolari e senza un contratto di assunzione, in special modo in settori come l’agricoltura e l’edilizia. E’ il fallimento della politica!

Amsi-Uniti per Unire: escalation di morti e incidenti sul lavoro tra i cittadini stranieri. La triste e drammatica realtà della schiavitù moderna è sotto i nostri occhi in Italia.Chiediamo giustizia

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare