studiocataldi: Francia: Aodi (Co-mai) lancia appello a musulmani, domenica andate in chiesa Fonte: Francia: Aodi (Co-mai) lancia appello a musulmani, domenica andate in chiesa

 

Milano, 29 lug. (AdnKronos) – Un appello a tutti i musulmani arabi residenti in Italia perché domenica prossima si rechino tutti in chiesa per poter pregare insieme ai fratelli cristiani e dire ‘no’ al terrorismo. E’ quello lanciato da Foad Aodi, presidente delle comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai), per ribadire ancora una volta la ferma condanna del mondo arabo per gli atti di violenza e terrorismo, dopo l’attacco alla chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, in Francia, nel corso del quale è stato ucciso padre Jacques Hamel e tre persone sono state ferite. “Come presidente delle comunità del mondo arabo in Italia e dei medici di origine straniera in Italia – dice Aodi all’Adnkronos – invito tutti i musulmani a recarsi nelle chiese delle zone nelle quali risiedono per pregare fianco a fianco con i nostri fratelli cristiani”. Si tratta, sottolinea, di “un segno di unità e alleanza interreligiosa contro il terrorismo che le comunità arabe musulmane, lo ribadisco con forza, condannano con fermezza”. Inoltre, aggiunge, “è un segno di solidarietà con quanto deciso dalle comunità musulmane di Francia, che hanno invitato imam e fedeli a recarsi a Messa a Saint-Etienne-du-Rouvray, domenica prossima, per ricordare padre Jacques Hemel”.

 

studiocataldi

Link

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare