piuculture: GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE A RIFUGIATO, 17 GENNAIO A PIAZZA SAN PIETRO

 

GMM 2016_rid
 
Domenica 17 gennaio avrà luogo la 102a Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiat
o. Tra le diverse iniziative vi sarà un incontro a piazza San Pietro con 7.000 migranti e rifugiati,  provenienti dalle 17 diocesi del Lazio, di almeno 30 nazionalità,  per partecipare alla preghiera dell’Angelus presieduta da Padre Francesco.

La fondazione Migrantes ha inoltre evidenziato come la giornata sarà celebrata in circa 27000 parrocchie italiane. “Si fatica ad aprire frontiere e cuori, ma anche a fare leggi giuste, come “abolire il reato discriminatorio di immigrazione clandestina”, sostiene  Giancarlo Perego, direttore della fondazione Migrantes.

“Diamo il benvenuto a questa importante giornata di solidarietà aperta a tutti, musulmani, cristiani, ebrei ed atei” ha sottolineato Foad Aodi, presidente delle comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) e focal point per l’integrazione presso l’agenzia dell’onu unaoc. Ed in tema di attualità, in accordo con Perego aggiunge “la depenalizzazione del reato di clandestinità è un primo grande passo per favorire nuove politiche di integrazione”.

E di un progetto che va nella direzione dell’accoglienza parla Maria Amata Garito, rettore dell’Università telematica internazionale UNINETTUNO ”si chiama Istruzione senza confini e lo stiamo realizzando in collaborazione con le Co-mai. Si tratta di uno sportello informativo che ha l’obiettivo di attivare il riconoscimento dei titoli di studio e delle competenze di immigrati e rifugiati.” L’appuntamento è domenica per l’incontro con culture e popoli.

 

piuculture

Link

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare