nuovosoldo: DIALOGO E CONVIVENZA: AMSI E ASL ROMA 4 E 5 UNITI PER LE BUONE PRATICHE E I DIRITTI UMANI

 

Dialogo e convivenza: Amsi e Asl Roma 4 e 5 Uniti per le buone pratiche e i diritti Umani per combattere la paura e i pregiudizi nei confronti della diversità

Venerdì 14 Dicembre, un evento internazionale per condividere i festeggiamenti del Natale tra comunità italiane e straniere: Natale, dialogo, letteratura, sanità e cooperazione internazionale

 

 

Roma 11 dicembre – Il movimento internazionale Uniti per Unire, l’associazione medici di origine straniera in italia (Amsi), le comunita del mondo arabo in Italia (Co-mai), Asl Roma 4 a Asl Roma 5, Confederazione Internazionale Laica Interreligiosa (CILI-Italia), Emergenza Sorrisi-Ong, la Confederazione Internazionale-Unione Medica Euro Meditteranea (UMEM) e l’Associazione medici libanesi in Italia (AMLI) si uniscono per una serata all’insegna dell’integrazione, del dialogo e della collaborazione tra popoli di diverse culture e religioni e a favore dei diritti umani nella giornata mondiale dei diritti umani.

Dalle 19.30 alle 22.30 presso il Teatro Palco delle Valli in Via Valsavaranche 87, si svolgerà la serata di festa aperta a tutti con ingresso gratuito, che coinvolgerà i rappresentati delle comunità di origine straniera e associazioni italiane in un dialogo aperto e solidale tra i popoli. Interverranno Antonio Magi, presidente della OMCEO di Roma, Maria Concetta Romano, assessore alle politiche sociali e sanitarie del Municipio III.

A presentare e introdurre la serata il Prof. Foad Aodi Fondatore Amsi e Co-mai e Consigliere OMCEO di Roma che dichiara: “Come in tutte le festività religiose organizziamo eventi all’insegna del dialogo e la conoscenza interreligiosa e interculturale con la finalità di valorizzare la buona convivenza e la buona integrazione trascurate spesso dai media dando più spazio ad argomenti di cronaca e sicurezza che da una parte sono legittimi ma dall’altra trascurano le buone pratiche come l’immigrazione programmata e qualificata che porta prestigio all’Italia.

Noi crediamo molto nell’integrazione e nel dialogo in Italia che è vista con molta simpatia ed apprezzamento dai nostri paesi di origine in tanti settori: sanità, medicina, cucina, sport, calcio, abbigliamento… ” continua Aodi che ribadisce “l’Italia non è un paese razzista neanche gli italiani lo sono, ma bisogna combattere e comprendere la paura con le buone pratiche combattendo le strumentalizzazioni politiche e mediatiche.”

Infine Aodi dichiara che l’integrazione passa anche tramite i servizi sanitari ,lo scambio socio sanitario e la prevenzione come fa l’AMSI da anni insieme alla Asl Roma 4 e Asl Roma 5 e con l’ Omceo di Roma. Lo dimostra la partecipazione del Direttore Generale Giuseppe Quintavalle e del presidente OMCEO di Roma Dr. Antonio Magi che Foad ringrazia per il continuo e costante impegno, unitamente ad un ringraziamento sentito al III municipio per l’adesione all’iniziativa con l’assessore Romano.

Il Direttore generale della Asl Roma 4 e Commissario della Asl Roma 5, Dr. Giuseppe Quintavalle si dimostra sempre attento a temi sensibili ed importanti come quello dell’integrazione.

Durante la serata sarà presentato il Romanzo “Il Segreto di Vicolo delle belle” di Marika Campeti, premiato come finalista al Premio Internazionale Michelangelo e vincitore del terzo posto del Premio letterario Città di Ladispoli. Un romanzo ambientato tra Marocco e Terracina, che celebra il ruolo fondamentale delle donne, tra Oriente e Occidente, lasciando al lettore un messaggio di tolleranza e solidarietà, facendo conoscere a chi legge, i sapori, gli odori e il fascino del Maghreb.

Durante la serata ci sarà uno spettacolo del gruppo “Galilea” che si esibirà nella Dabka coordinato dal Dr. Neserat Hakim tesoriere Co-mai e sarà offerto un rinfresco orientale ai partecipanti.

 

Link

 

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare