Newsletter Watsup Uniti x Unire

 

Newsletter Watsup Uniti x Unire

Cari Amici, soci e sostenitori di Uniti x Unire .

‪#‎Per‬ continuare a coinvolgere e sensibilizzare tutti i membri internazionali dell’ufficio di Presidenza, stiamo dando i nominativi dei nostri esperti per rilasciare interviste su tematiche di competenza specifica dei nostri Movimenti ed Associazioni per una buona informazione e per promuovere la conoscenza.

‪#‎Vogliamo‬ dare a tutti la loro voce in capitolo, come si evince dal reportage realizzato dalla giornalista Karima Moual per il Sole 24 ore, al quale hanno partecipato 10 ragazzi immigrati della seconda generazione, e dall’intervista recente con Rami Badia, Coordinatrice Dipartimento Donne Co-mai per il quotidiano Il Tempo.
http://www.iltempo.it/…/chi-stupra-non-ha-religione-1.14960…

#Per sostenerci e proseguire nelle nostre attivitá, chiediamo inoltre a tutti i soci di partecipare attivamente e rinnovare la loro quota di iscrizione pari a 20 Euro, tramite il conto corrente compilando il seguente modulo:
https://unitiperunire.org/adesioni/
#Per informazioni rivolgersi a Valentina Velocci, Coordinatore Organizzativo Uniti x Unire
Viale Libia 5 Roma c/o Ikor
Tel. 0686214184

‪#‎Ringraziamo‬ coloro che ci aiutano in varie forme nel nostro lavoro, mediante sponsorizzazioni e donazioni, tra i quali:

www.poliambulatori-irisitalia.org;
www.fktsalvetti.com;
www.uninettunouniversity.net;
www.progeo.it.

‪#‎La‬ nostra rassegna stampa aggiornata sui nostri siti:

www.unitiperunire.org
www.amsimed.org
www.lasvolta.org
www.emergenzasorrisi.it

Cordiali Saluti,

F.Aodi presidente ,
F.Battafarano Portavoce Uniti x Unire ,
V.Velocci Coordinatore Organizzativo,
F.Bonelli Tesoriere,
G.Picciole Dipartimento Giovani,
E.Rossi Ufficio Stampa.

 

Co-mai new Logo 2015

unitiperunire logo 2015

www.co-mai.org

www.unitiperunire.org

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare