Medici ,infermieri e fisioterapisti dell’Amsi e di “Uniti per Unire” insieme a favore di una maggiore aggiornamento professionale ,collaborazione interprofessionale e cooperazione internazionale.

Medici ,infermieri e fisioterapisti dell’Amsi e di “Uniti per Unire” insieme a favore di una maggiore aggiornamento professionale ,collaborazione interprofessionale e cooperazione internazionale.  


Il 24 novembre  si è svolto, presso l’Ospedale Sandro Pertini a Roma,  il secondo convegno del 13° corso  internazionale ed interdisciplinare organizzato dall’AMSI, dal tema le “tendinopatie sportive”,  che ha visto una  grande partecipazione di medici, infermieri e fisioterapisti italiani e di origine straniera, contribuendo, in tal modo, ad intensificare lo scambio socio-scientifico e l’aggiornamento professionale.
Prima dei lavori scientifici è intervenuto il direttore generale dell’ASL Rm F,  dr. Giuseppe Quintavalle,  che ha messo in evidenza la proficua collaborazione tra l’AMSI e l’ASL Rm F iniziata nel 2001 tramite gli Ambulatori AMSI per stranieri presso le sede ASL a Civitavecchia ed a Ladispoli. Continua l’affluenza degli immigrati all’ambulatorio per stranieri a Ladispoli, dove si registrano numerose richieste di visite ginecologiche, pediatriche, odontoiatriche, ortopediche, medicazioni e di medicina generale .

Il dr. Quintavalle ha concordato con il Consiglio Direttivo AMSI ed il presidente, dr. Foad Aodi, di intensificare tale collaborazione, anche tramite convegni e congressi, presso l’ASL Rm F ed organizzare corsi di aggiornamento professionale per medici, infermieri ed operatori sanitari italiani e di origine straniera sulle patologie più emergenti  e sulla conoscenza transculturale.

Il presidente dell’AMSI e promotore di “Uniti per Unire-Miti”  Foad Aodi ha ringraziato tutti i partecipanti e le istituzioni sensibili alle tematiche sollevate dall’AMSI e da Uniti per Unire; ha ringraziato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed il Presidente della Camera dei Deputati  Gianfranco Fini per le medaglie d’argento che hanno concesso come premio all’AMSI e che sono state consegnate rispettivamente al dr. Kamaisi Abed,  in rappresentanza della “commissione infanzia AMSI”, e al dr. Enrique,  in rappresentanza “Commissione Giovani AMSI”.

Ha avuto, poi inizio il programma scientifico che ha trattato “le tendinopatie sportive: diagnosi, trattamento medico, chirurgico e riabilitativo”, suddiviso  in due sezioni, come illustrato nel programma allegato.

Sono stati messi in evidenza da medici e fisioterapisti  dell’AMSI e di Uniti per Unire, in qualità di  moderatori (prof. Franco Postacchini, prof Attilio Rota, prof. Foad Aodi,prof. Dario Apuzzo , dr.ssa Laura Melis ,dr. Ivo Pulcini, dr. Dominique Molina) e  di relatori ( dr. F. Iorio, dr. A..Are, dr. I. Tornatore, dr. P.M. Baleanu, S. Lancetti, R. Zanghi, dr. S. Gumina, dr. G. Giannicola, dr. Aureli, A.Pratulon),  l’importanza della diagnosi differenziale, del  trattamento chirurgico e le sue indicazioni, del trattamento riabilitativo ed i suoi benefici, indicazioni e controindicazioni  con tecniche riabilitative consolidate ed innovative ed in combinazione tra di loro a giorni alterni (Tecarterapia  o Laserterapia o Ipertermia  con la  Mesoterapia Antalgica )  e le onde d’urto.

Sottolineata l’importanza della prevenzione in ambito lavorativo e sportivo  per prevenire le tendinopatie sportive e professionali e la collaborazione interprofessionale tra medici di medicina generale, specialisti, fisioterapisti ed infermieri per la tutela del paziente e la riuscita del trattamento.

Sono stati proiettati numerosi filmati di interventi chirurgici  in artroscopia, trattamenti infiltrativi e di metodiche riabilitative dai vari relatori dei dipartimenti di Ortopedia dell’Universita’ La Sapienza ,dell’Ospedale Sandro pertini ,del Policlinico casilino e di una struttura accreditata di Riabilitazione.

La squadra organizzativa dell’AMSI è stata apprezzata pubblicamente e, nonostante i  230 convegni organizzati in 12 anni, continua l’attività scientifica con grande partecipazione, contributi e proposte dialogando con  tutti senza nessuna preferenza ne’ distinzione di  provenienza, appartenenza culturale, religiosa e politica.

 Roma-26.11.2012

Cordiali Saluti

Ufficio Stampa Amsi

www.amsimed.it

www.unitiperunire.it

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare