MANIFESTO-APPELLO “UNITI PER I MEDICI” DEL PROF. FOAD AODI (ITALPRESS)

Roma, 8 lug. (ITALPRESS) – Il Prof. Foad Aodi, Presidente dell’Amsi, Associazione Medici di Origine Straniera, e del Movimento Uniti per Unire, lancia il suo appello al mondo medico italiano, preparando un manifesto dal titolo “Uniti per i Medici”.

I PUNTI DEL MANIFESTO  “UNITI PER I MEDICI” DIVISI IN 4 SEZIONI

SEZIONE A) PER I MEDICI

1) UNITI PER I MEDICI E PER DIFENDERE L’EQUILIBRIO ALL’INTERNO DEGLI ALBI PROFESSIONALI, LA LORO INDIPENDENZA E LA LORO DEMOCRAZIA.

2) UNITI PER COMBATTERE TUTTE LE CRITICITÀ E LE DIFFICOLTÀ DEL MONDO DEI MEDICI.

3) UNITI PER COMBATTERE LE FUGHE ALL’ESTERO.

4) UNITI PER FAR TRIONFARE L’ETICA MEDICA.

5) UNITI PER VALORIZZARE TUTTE LE SPECIALIZZAZIONI E LE CATEGORIE SENZA DISTINZIONE.

6) UNITI PER LA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE E IL CONFRONTO COSTRUTTIVO SENZA PREGIUDIZI E DIFFAMAZIONI.

7) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE I GIOVANI MEDICI E GLI SPECIALIZZANDI.

8) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE IL RUOLO DELLE DONNE MEDICO.

9) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE TUTTI I MEDICI DELLA SANITÀ PUBBLICA E PRIVATA SENZA DISTINZIONI CON LA DEPENALIZZAZIONE DELL’ATTO MEDICO, LE AGEVOLAZIONI FISCALI E L’ADDIO AL TETTO DI SPESA. 

SEZIONE B) PUNTI PER LA COLLABORAZIONE INTER PROFESSIONALE ED ALBI PROFESSIONALI

10) UNITI PER LA COLLABORAZIONE INTER PROFESSIONALE E PER FAR VALERE SEMPRE IL RISPETTO RECIPROCO.

11) UNITI PER LA COLLABORAZIONE TRA MEDICI OSPEDALIERI, UNIVERSITARI, SPECIALISTI, AMBULATORIALI, MEDICI DI FAMIGLIA, PEDIATRI , LIBERI PROFESSIONISTI E MEDICI DELLA SANITÀ PRIVATA.

12) PROMUOVERE UNA CULTURA  DEL RISPETTO DEL PAZIENTE DEL PERSONALE SANITARIO, UNA PREVENZIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO E DEL RISCHIO BIOLOGICO. 

ADEGUAMENTO DELLA RETRIBUZIONE AI CARICHI DI LAVORO PER  COMBATTERE LA MEDICINA DIFENSIVA ,I TURNI MASSACRANTI E LE AGGRESSIONI

13) UNITI PER UNA GIUSTA INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SCIENTIFICA E SANITARIA INDIPENDENTE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO ED IDEOLOGICO.

14) UNITI PER DIFENDERE TUTTI I DENTISTI E GLI ODONTOIATRI.

15)UNITI PER DIFENDERE I MEDICI DEL 118, PRONTO SOCCORSO, GUARDIA MEDICA ED EMERGENZA.

16) UNITI PER DIFENDERE IL RUOLO CENTRALE DEI MEDICI DI FAMIGLIA E I PEDIATRI.

17) UNITI PER PROMUOVERE E DIFENDERE LA RICERCA E IL RUOLO DEI RICERCATORI.

18) UNITI PER PROMUOVERE LA TELEMEDICINA E LA GIUSTA E TRASPARENTE FORMAZIONE PROFESSIONALE CON ECM GRATUITI SENZA SCOPI ECONOMICI.

19) UNITI PER PROMUOVERE LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE, SOSTENENDO LA SOLIDARIETÀ E GLI AIUTI PER I POPOLI CHE SOFFRONO.

20) ATTIVARE COLLABORAZIONE CON TUTTE LE ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SCIENTIFICHE, SINDACATI, UNIVERSITÀ, OSPEDALI, ASL E MONDO POLITICO, CON TRASPARENZA E RISPETTO DEI RUOLI E PER L’INTERESSE COMUNE.

SEZIONE C)PER LA SANITA’ ITALIANA E IL DIRITTO ALLA SALUTE

21) UNITI PER DIFENDERE TUTTI I PSICHIATRI E DEI CENTRI DI CURA MENTALI.

22) UNITI PER DIFENDERE E VALORIZZARE TUTTI I MEDICI DELLA MEDICINA NON CONVENZIONALE, COME AGOPUNTURA, OZONOTERAPIA, OMEOPATIA.

23) UNITI PER LA COLLABORAZIONE CON TUTTE LE ISTITUZIONI REGIONALI, COMUNALE, PROVINCIALE.

24) UNITI PER DIFENDERE IL DIRITTO ALLA SALUTE, L’AMBIENTE E LA PREVENZIONE.

25) UNITI PER L’INVESTIMENTO NEL PIL PER LA SANITÀ E LA TECNOLOGIA E PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE STRUTTURE SANITARIE 

SEZIONE PER LA SANITA’ INTERNAZIONALE

26) UNITI PER UN RUOLO INDIPENDENTE E TRASPARENTE DELL’OMS.

27) UNITI CONTRO LE INGIUSTIZIE ED ETICHETTE NEI CONFRONTI DEI MEDICI ITALIANI E STRANIERI, IN ITALIA.

28) UNITI PER LE PARI OPPORTUNITÀ DELLA SANITÀ PUBBLICA, PRIVATA ITALIANA E MONDIALE

29) UNITI PER LO SNELLIMENTO DELLA BUROCRAZIA E DELLE AUTORIZZAZIONI PER L’ESERCIZIO PROFESSIONALE, AL FINE DI LAVORARE IN STRUTTURE SANITARIE SENZA MURI IN ITALIA E NEL MONDO.

30) UNITI PER SNELLIMENTO DELLA INCOMPATIBILITÀ E PER ARGINARE LA FUGA DALLE STRUTTURE PUBBLICHE.

SEZIONE D)PER RILANCIARE UNA VOLTA PER SEMPRE LA  PROFESSIONE MEDICA DIFENDENDO IL SUO VALORE A 36O GRADI

31) UNITI PER L’ETICA MEDICA, LA DIGNITÀ E L’ORGOGLIO DEI MEDICI.

32) UNITI PER IL RISPETTO DELLA DEONTOLOGIA MEDICA.

33) UNITI PER L’ESCLUSIVITÀ DELL’ATTO MEDICO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO E DEL CONGRUO COMPENSO.

34) UNITI PER LA LIBERA PROFESSIONE E LE DISCIPLINE MEDICHE NON SPECIALISTICHE.

35) UNITI PER L’INSERIMENTO DI TUTTI I MEDICI ITALIANI NEL MONDO DEL LAVORO, CON L’ISCRIZIONE AGLI ALBI PROFESSIONALI, FACENDO LEVA SULLA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA E SULL’ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE BUROCRATICHE. 

36) UNITI CONTRO LA CARENZA DEI PROFESSIONISTI DELLA SANITÀ, AUMENTANDO IL NUMERO DELLE BORSE DI SPECIALIZZAZIONI, PROGRAMMANDO E RIVEDENDO IL NUMERO CHIUSO IN BASE ALLA SANITÀ DI OGGI E DOMANI.

37) UNITI PER RISOLVERE LE CRITICITÀ ASSICURATIVE.

38) UNITI PER INTENSIFICARE I SERVIZI PER ASCOLTARE E DIFENDERE I MEDICI.

39) UNITI PER INTENSIFICARE TUTTE LE SPECIALIZZAZIONI PER LA TERZA ETÀ E LA RIABILITAZIONE COMPRESO GERIATRIA, FISIATRIA, ORTOPEDIA E NEUROLOGIA VISTO L’INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE.

40) UNITI PER PREVENIRE MAGGIORMENTE LE PATOLOGIE PEDIATRICHE SCOLASTICHE E QUELLE ADOLESCENZIALI, CON PEDIATRI, MEDICI SCOLASTICI E MEDICI SPORTIVI

41) UNITI PER DIFENDERE I MEDICI ESPERTI NELLE PIU’ SVARIATE DISCIPLINE COMPRESO I PROFESSIONISTI DI MEDICINA ESTETICA. 

42) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE I MEDICI INPS E QUELLI DI MEDICINA DEI SERVIZI, NONCHE’ I MEDICI DELLE AREE DI POLIZIA E MILITARI.

43) UNITI PER LA COLLABORAZIONE TRA TUTTE LE PROFESSIONI E GLI ALBI PROFESSIONALI PER LA LORO TUTELA E LA GARANZIA DEI CITTADINI.

(ITALPRESS)

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 19/07/24. Immigrazione Aodi (Amsi-Uniti per Unire): «Agire su due fronti, arginando da una parte l’immigrazione irregolare, ma dall’altra promuovere la buona immigrazione. Due piani distinti che possono cambiare il nostro Presente e il nostro futuro».

Aodi (indagine Amsi-Umem-Uniti per Unire): Tra gli immigrati, che intraprendono il viaggio della speranza che sarebbe meglio chiamare della disperazione, dall’Africa all’Italia, solo il 13% riesce a raggiungere la meta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare