Libia ,Co-mai ,la firma sia il punto di svolta per la stabilizzazione della Libia e condanniamo l’atto di pubblicazione dei nominativi italiani ebrei su sito Radio islam.

 

Cosi le Comunità del mondo arabo in italia (Co-mai) esprimono la loro grande soddisfazione per la firma in Marocco tra gli esponenti libici a favore di un Governo di unità nazionale .

Ringraziamo tutti i libici di buona volontà insieme alle donne libiche che hanno avuto un ruolo molto importante per raggiungere questo storico accordo che giunge in un momento molto delicato a livello internazionale ,commenta il presidente della Co-mai Foad Aodi

Ringraziamo il Governo Italiano , il presidente del Consiglio Matteo Renzi ed il Ministero Affari Esteri  Paolo Gentiloni per aver creduto dall’inizio in questo accordo, nella sua importanza e per aver ospitato qualche giorno fa’ la conferenza internazionale per preparare questo accordo in Marocco ,che e’ un passaggio indispensabile per combattere il terrorismo feroce dell’Isis e l’immigrazione irregolare.

Inoltre esprimiamo la nostra solidarietà alla comunità ebraica in Italia e condanniamo ogni tipo di odio razziale e la pubblicazione di nominativi di ebrei italiani sul sito Radio Islam.Continua Aodi

Proprio per dare risposte concrete e proseguire il nostro impegno #Notinmynameche e #TuttiunitiperilGiubileo invitiamo tutti gli amici ebrei ,musulmani ,cristiani e delle altre religione ad intensificare l’impegno a favore del dialogo inter religioso e la fratellanza dando proprio appuntamento il 22.12 ore 18.00 all’evento “Uniti per Natale” dove poeti, artisti e musicisti ebrei musulmani e cristiani si alterneranno  durante la serata organizzata dall’Università telematica UNINETTUNO, il movimento Uniti per Unire ,Amsi ,Co-mai ed altre associazioni musulmani ed italiani presso la sala della stessa Universita’ di Uninettuno in piazza Grazioli 17.

 

Cordiali Saluti

Elena Rossi

Ufficio Stampa Co-mai ,Amsi ed Uniti per Unire .

 

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 24/05/24. Impegno sociale, cooperazione internazionale, solidarietà, salute globale, lotta contro la violenza per difendere le donne. La partecipazione a tre eventi-dibattiti in un solo giorno testimoniamo la forza degli obiettivi di Amsi, Umem e Uniti per Unire. (La Voce del Parlamento.it).

Aodi: «Sono stato relatore e moderatore, il 23 maggio, di tre convegni, su temi come Salute Globale Internazionale e Difesa dei Diritti delle Donne e Lotta alla violenza di gruppo.

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare