liberoquotidiano: Islam:cristiani in moschea l’11/9; Co-mai,uniti contro terrorismo

 

(AGI) – Roma, 5 set. – “Tutti uniti per dare scacco matto al terrorismo. Uniti con Papa Francesco a favore del vero dialogo interreligioso, per creare ponti tra di noi e ponti con i nostri paesi di origine nel mondo”. Lo ha detto all’Agi Foad Aodi, presidente del Co-mai e del Movimento Internazionale “Uniti per Unire”, presentando l’appello per #Cristiani in Moschea, lanciato dalle due organizzazioni per l’11 e il 12 di settembre. Invitando i cristiani e i laici ad unirsi in preghiera ai musulmani nelle moschee nel quindicesimo anniversario dell’attentato alle Torri Gemelle, “ci proponiamo di dare scacco matto anche ai pregiudizi, alle fobie, e alle strumentalizzazioni sterili” ha sottolineato Aodi, che il 2 settembre ha inviato una lettera “scritta con il cuore in mano” a Papa Francesco, nella quale chiede al Santo Padre di sostenere l’appello #Cristianiinmoschea: “Riponiamo in Papa Francesco la nostra speranza per un rinascimento senza pregiudizi ne’ paura che si costruisce con i mattoni della buona convivenza tra le religioni e le civilta’”. A sostenere l’appello, che ha gia’ avuto vasta eco internazionale, oltre alle diverse moschee italiane, ci sono piu’ di 1000 tra Comunita’ e Centri culturali arabi, islamici e di origine straniera in Italia, tra i quali le Comunita’ arabe italiane, Le Associazioni musulmane d’Italia, il Congresso islamico europeo degli imam e predicatore in Italia, il Consiglio Supremo dell’Islam in Italia (CSI). Tra gli aderenti si aggiungono un gran numero di Associazioni, Federazioni, Istituzioni del Mondo del volontariato, dell’istruzione e della ricerca tra i quali l’Universita’ Telematica Internazionale Uninettuno, la Fondazione Migrantes, Avis Roma e la Lega Italiana dei diritti dell’uomo (Lidu). (AGI) Noc (Segue)

 

liberoquotidiano

Link

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare