Lapresse: Le leggi del Paese di accoglienza devono essere rispettate dagli stranieri se vogliono sentirsi alla pari di tutti gli altri cittadini

 

Giornalista Laura Carcano Lapress: Roma, 8 gen. (LaPresse) “Le leggi del Paese di accoglienza devono essere rispettate dagli stranieri se vogliono sentirsi alla pari di tutti gli altri cittadini. Nell’unirci alla ferma condanna di quanto avvenuto, ci opponiamo a coloro che alimentano gli scontri tra le civiltà e le religioni, che è obbiettivo principale dell’Isis. Allo stesso tempo, ci teniamo in guardia però da chi strumentalizza i delitti sulle spalle delle vittime delle violenza, fomentando il razzismo e il pregiudizio”. Riferendosi a “chi attacca gli stranieri e il Governo italiano solo per accrescere il numero dei propri follower”, Aodi risponde: “Continuiamo a lavorare concretamente e senza paura, per trovare una via di azione comune contro il terrorismo e contro qualsiasi forma di deviazione della legge italiana ed europea”.

 

lapresse

Link

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 24/05/24. Impegno sociale, cooperazione internazionale, solidarietà, salute globale, lotta contro la violenza per difendere le donne. La partecipazione a tre eventi-dibattiti in un solo giorno testimoniamo la forza degli obiettivi di Amsi, Umem e Uniti per Unire. (La Voce del Parlamento.it).

Aodi: «Sono stato relatore e moderatore, il 23 maggio, di tre convegni, su temi come Salute Globale Internazionale e Difesa dei Diritti delle Donne e Lotta alla violenza di gruppo.

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare