lagazzettadelmezzogiorno: Terrorismo: Aodi (Co-mai), bene arresto jihadisti in Italia

Milano, 1 lug.
– (AdnKronos) – La Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) applaude all’arresto dei jihadisti in Italia.
“Non dobbiamo abbassare la guardia confondendo il terrorismo con l’Islam.
Serve un maggiore controllo per le aree grigie dove la sicurezza e’ a rischio e verso quelle conversioni repentine all’Islam, dettate da motivi personali e non da un vero credo”, dichiara Foad Aodi, presidente della Comunità del Mondo Arabo in Italia e dell’Amsi, Associazione medici di origine straniera in Italia.
In particolare Aodi invita tutte le comunità, associazioni, sindacati, Ong, Fondazioni, istituzioni italiani, arabi, musulmani e di origine straniera ad unirsi tutti nella giornata del Eid 2015 (fine Ramadan) “Uniti contro il terrorismo e lo scontro inter religioso”.
Una giornata spieg Aodi che vuole essere un momento “contro le strumentalizzazioni politiche, contro la caccia al musulmano, contro i predicatori dell’odio, contro la guerra tra poveri, contro le moschee ed i predicatori fai da te , contro gli slogan e le trasmissioni televisive anti -islam, anti immigrati ed anti musulmani, per valorizzare la buona convivenza e la buona immigrazione e garantire maggiore sicurezza ed integrazione in Italia”.

 

lagazzettadelmezzogiorno

Link

Altri articoli

Salute, Onesti (AISI): «Accordo Regione Puglia con le strutture sanitarie private, con un investimento di 30 milioni di euro, è la strada giusta per uniformare sempre di più sanità pubblica e privata accreditata ed elevare così la qualità delle prestazioni offerte ai cittadini».

ROMA 12 LUG 2024 – «Rilanciare il nostro “Sistema Salute” significa, sempre di più, mettere sullo stesso piano sanità pubblica e sanità privata accreditata, con l’obiettivo di elevare qualitativamente le

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare