Invita alla Conferenza-Confronto “Uniti per Unire le idee per un futuro migliore” Giovedi 21.02 ore 18.30

 Uniti X Unire” 


Invita alla Conferenza-Confronto 

“Uniti per Unire le idee per un futuro migliore”

Giovedi  21.02 ore 18.30  


tra  candidati  delle varie forze politiche ed Ufficio di presidenza di Uniti per Unire ,

giornalisti ,comunità, associazioni, ed esperti italiani e di origine straniera per proseguire ed intensificare il confronto costruttivo su tematiche  assenti o di cui si parla molto poco in campagna elettorale:

“Sanità, Istruzione, Immigrazione, e Diritti Umani”

 Sono pilastri di una politica economica proiettata verso lo sviluppo, la crescita, l’occupazione e le collaborazioni internazionali .

L’idea di un confronto è nata durante il nostro convegno del 09.02 su Sanità e Scuola, al quale hanno partecipato più di 250 delegati e numerosi candidati di tutti gli schieramenti politici, che hanno ascoltato le nostre proposte e criticità, ma non sono intervenuti per par condicio.


Confronto – Dibattito aperto
con candidati delle varie forze politiche 

Inizio ore  18.30 -Moderatori: Foad Aodi, Fondatore di Uniti per Unire e presidente AMSI e Co-mai

                   Elisa Pinni, Caposervizio per il Mediterraneo ed il Medio Oriente di Ansa ed  Ansamed

                                      Giornalista della redazione di  L’Indro

Rinfresco Ore 20.30

La partecipazione è gratuita ed aperta a tutti

 Per motivi di organizzazione e scaletta di interventi,

si prega di confermare ,all’indirizzo e-mail segr.uxu@libero.it entro il 18.02.2013  

L’incontro avverrà presso l’hotel Arco di Travertino 
Via Collepardo no.10 Roma
vicino metropolitana Arco di Traventino.
————————————————————————————————

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare