iltempo: Terrorismo: Aodi (Co-mai), bene arresto jihadisti in Italia

Milano, 1 lug. – (AdnKronos) – La Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) applaude all’arresto dei jihadisti in Italia. “Non dobbiamo abbassare la guardia confondendo il terrorismo con l’Islam. Serve un maggiore controllo per le aree grigie dove la sicurezza e’ a rischio e verso quelle conversioni repentine all’Islam, dettate da motivi personali e non da un vero credo”, dichiara Foad Aodi, presidente della Comunità del Mondo Arabo in Italia e dell’Amsi, Associazione medici di origine straniera in Italia. In particolare Aodi invita tutte le comunità, associazioni, sindacati, Ong, Fondazioni, istituzioni italiani, arabi, musulmani e di origine straniera ad unirsi tutti nella giornata del Eid 2015 (fine Ramadan) “Uniti contro il terrorismo e lo scontro inter religioso”. Una giornata spieg Aodi che vuole essere un momento “contro le strumentalizzazioni politiche, contro la caccia al musulmano, contro i predicatori dell’odio, contro la guerra tra poveri, contro le moschee ed i predicatori fai da te , contro gli slogan e le trasmissioni televisive anti -islam, anti immigrati ed anti musulmani, per valorizzare la buona convivenza e la buona immigrazione e garantire maggiore sicurezza ed integrazione in Italia”.
il tempo

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare