iltempo: Preghiera con i cristiani No della Grande Moschea

 

foad7

 

«Il no della Grande Moschea di Roma» all’iniziativa promossa dalle Comunità arabe in Italia per oggi, quando i cristiani andranno nelle moschee per dire «no» ad ogni forma di terrorismo «è un…

«Il no della Grande Moschea di Roma» all’iniziativa promossa dalle Comunità arabe in Italia per oggi, quando i cristiani andranno nelle moschee per dire «no» ad ogni forma di terrorismo «è un gravissimo boicottaggio. Siamo un’onda popolare democratica, non siamo in una monarchia e noi andremo avanti nonostante il loro no». A sottolinearloè Foad Aodi, il medico palestinese che presiede le comunità arabe in Italia (Co-Mai e Uniti per Unire), dopo aver aspettato per giorni una adesione da parte della Grande Moschea della Capitale. Adesione che infine non è arrivata.

«Mi chiedo se questa decisione di non aderire sia condivisa dal cda dalla Grande Moschea di Roma? – chiede Aodi -. Stiamo facendo un servizio per il Paese soprattutto perchè siamo convinti che tutti insieme si possa riscrivere una nuova pagina di rinascimento interreligioso. Avevamo intuito da giorni che c’era aria di boicottaggio da parte della Grande Moschea. Noi non abbiamo intenzione di scavalcare nessuno. Quindi diciamo loro di “stare sereni”, ma questo non ci fermerà».

L’iniziativa che si svolgerà in molte moschee italiane ha raccolto duemila adesioni. «È gravissimo che la Grande Moschea non prenda in considerazione questa grande onda popolare. Noi non vogliamo nessuna leadership ma siamo convinti della bontà dell’iniziativa che vuole aprire ad un nuovo rinascimento», argomenta ancora Aodi.

Per Aodi, l’iniziativa è «una risposta concreta che parte dal popolo, dalle Comunità arabe, musulmane, italiane e di origine straniera che credono nell’apertura e nel dialogo. L’11 e il 12 di settembre religiosi e laici con noi in Moschea». L’11 settembre le moschee aderenti invitano a scambiarsi un messaggio di pace a partire dalle 17; il 12 le moschee restano aperte dalle 9 per uno scambio di auguri per la ricorrenza delle Festività musulmana dell’Eid Al Adha». L’iniziativa è nata il 31 luglio, quando i musulmani sono entrati in Chiesa per pregare assieme ai cristiani per le vittime del terrore aderendo a #Musulmaninchiesa.

 

iltempo

Link

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 24/05/24. Impegno sociale, cooperazione internazionale, solidarietà, salute globale, lotta contro la violenza per difendere le donne. La partecipazione a tre eventi-dibattiti in un solo giorno testimoniamo la forza degli obiettivi di Amsi, Umem e Uniti per Unire. (La Voce del Parlamento.it).

Aodi: «Sono stato relatore e moderatore, il 23 maggio, di tre convegni, su temi come Salute Globale Internazionale e Difesa dei Diritti delle Donne e Lotta alla violenza di gruppo.

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare