Il 27.09 a piazza S.M.Maggiore a Roma sono intervenuti più di 500 delegati del CII, Amsi ,Co-mai ,Uniti per Unire e rappresentati delle comunità sudamericane ,paesi dell’est ,filippini , cinesi e tanti amici italiani per dire Sì alla cittadinanza per i figli degli immigrati.

 

Il 27.09 a piazza S.M.Maggiore a Roma sono intervenuti più di 500 delegati del CII, Amsi ,Co-mai ,Uniti per Unire e rappresentati delle comunità sudamericane ,paesi dell’est ,filippini , cinesi e tanti amici italiani per dire Sì alla cittadinanza per i figli degli immigrati.
Dopo momenti di musica dell’ecuador e delle filippine il prof.Foad Aodi ha aperto i discorsi ribadendo le nostre richieste ed appoggio alla proposta della concessione della cittadinanza temperata per i figli degli immigrati come chiediamo dal 2000 e ribadita nel progetto buona immigrazione .
Aodi ha ringraziato tutti i presidenti delle comunità presenti ed ha lanciato il nostro appello; da oggi c’è bisogno di più unità tra le comunità straniere ed i partiti che lavoravo a favore dell’integrazione con i fatti e non solo con le parole, il tutto per isolare ogni forma di razzismo politico.

 

unitiperunire logo 2015

www.unitiperunire.org

www.co-mai.org

Album Fotografico

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 24/05/24. Impegno sociale, cooperazione internazionale, solidarietà, salute globale, lotta contro la violenza per difendere le donne. La partecipazione a tre eventi-dibattiti in un solo giorno testimoniamo la forza degli obiettivi di Amsi, Umem e Uniti per Unire. (La Voce del Parlamento.it).

Aodi: «Sono stato relatore e moderatore, il 23 maggio, di tre convegni, su temi come Salute Globale Internazionale e Difesa dei Diritti delle Donne e Lotta alla violenza di gruppo.

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare