guidasicilia: cronaca | Bangladesh: Aodi (Co-mai), condanna ‘senza se e senza ma’

 

Milano, 2 lug. (AdnKronos) – Una “condanna senza se e senza ma” per il grave attentato terroristico che si è consumato a Dacca, la capitale del Bangladesh, e che è costato la vita a 20 persone, di cui 10 italiane, arriva da Foad Aodi, presidente delle Comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) e dell’associazione che raggruppa i medici di origine straniera in Italia. Aodi esprime “condoglianze” ai familiari delle vittime, ma avverte che sono cresciute del 37%, dagli attentati di Parigi, in poi le “segnalazioni di da parte di giovani musulmani di discriminazioni in ambito scolastico, ad esempio, ma anche di donne che, portando il velo, vengono guardate con sospetto, così come i giovani con la barba”.

“Siamo angosciati – dice Aodi – e molto vicini al Governo italiano per le notizie tragiche che arrivano dal Bangladesh”. Eventi che “non fanno che peggiorare il clima di paura a livello internazionale”. Per questo Aodi lancia un appello alle “comunità arabe e musulmane, a segnalare qualsiasi comportamento sospetto, affinché la persona possa dialogare con lo sportello dell’associazione, senza allarmismi”. Il secondo appello “ai Comuni: coinvolgete le comunità straniere nella prevenzione”.

Bisogna fare attenzione, aggiunge, a “non trascurare i lupi solitari che non c’entrano nulla con l’isis, ma che, per difficoltà economiche o crisi di identità, alzano la bandiera dell’Isis”.

 

guidasicilia

Link

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 19/07/24. Immigrazione Aodi (Amsi-Uniti per Unire): «Agire su due fronti, arginando da una parte l’immigrazione irregolare, ma dall’altra promuovere la buona immigrazione. Due piani distinti che possono cambiare il nostro Presente e il nostro futuro».

Aodi (indagine Amsi-Umem-Uniti per Unire): Tra gli immigrati, che intraprendono il viaggio della speranza che sarebbe meglio chiamare della disperazione, dall’Africa all’Italia, solo il 13% riesce a raggiungere la meta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare