GENNAIO 2024. Richieste informazioni per lavorare all’estero giunte all’Amsi da medici e infermieri: i dati regione per regione. Ecco la tabella da visionare e scaricare.

Bilancio fuga all’estero nell’arco 2023 da AMSI, in collaborazione con 

UMEM, Uniti per Unire (UN@UN) e

La Scuola Internazionale Multilingue Unione per l’Italia (UN@IT)


Il bilancio a livello nazionale durante il 2023 consiste in più di 6000 richieste tramite email alla segreteria dell’AMSI (Associazione Medici di Origine Straniera in Italia) e all’UMEM (Unione Medica Euro – Mediterranea) da Medici e Professionisti della Sanità con la richiesta di voler lavorare all’estero come illustrato nel Comunicato Stampa.

6000 Professionisti della Sanità di cui 4000 Medici Specialisti e Medici di Famiglia e 2000 Professionisti della Sanità (il 70% Infermieri, 15% Fisioterapisti e Osteopati, 5% Farmacisti, 10% Podologi/Logopedisti/Psicologi/Tecnici di laboratorio/Tecnici di Radiologia). Più dell’85% delle richieste provengono dalle Strutture Sanitarie Pubbliche.

I Medici Specialisti che chiedono di lavorare all’estero sono soprattutto anestesisti, radiologi, ortopedici, medici di famiglia, medici di urgenza, chirurghi plastici, chirurghi generali, neurochirurghi, neurologi, ginecologi, pediatri 

Le richieste sono distribuite nelle varie Regioni Italiane come segue:  


L’Italia settentrionale comprende;

le regioni del Nord-Ovest 

Liguria, 125 M, 125  infermieri e professionisti della sanità; totale 250

Lombardia, 430 M, 200 infermieri e professionisti della sanità; totale 630

Piemonte, 400 M, 150 infermieri e professionisti della sanità; totale 550

Valle d’Aosta, 75 M, 25 infermieri e professionisti della sanità; totale 100

Quelle del Nord-Est 

Emilia-Romagna, 300 M, 150 infermieri e professionisti della sanità; totale 450

Friuli-Venezia Giulia, 50 M, 50 infermieri e professionisti della sanità; totale 100

Trentino-Alto Adige, 100 M, 50 infermieri e professionisti della sanità; totale 150

Veneto, 425 M, 175 infermieri e professionisti della sanità; totale 600


L’Italia centrale comprende le regioni 

Lazio, 350 M, 165 infermieri e professionisti della sanità; totale 515

Marche, 150 M, 75 infermieri e professionisti della sanità; totale 225

Toscana, 150 M, 125 infermieri e professionisti della sanità; totale 275

Umbria, 100 M, 75 infermieri e professionisti della sanità; totale 175


L’Italia meridionale comprende le regioni del Sud Italia 

Abruzzo, 70 M, 35 infermieri e professionisti della sanità; totale 105

Basilicata, 50 M, 25 infermieri e professionisti della sanità; totale 75

Calabria, 325 M, 125 infermieri e professionisti della sanità; totale 450

Campania, 350 M, 125 infermieri e professionisti della sanità; totale 475

Molise, 50 M, 25 infermieri e professionisti della sanità; totale 75

Puglia, 175 M, 125 infermieri e professionisti della sanità; totale 300

Quelle dell’Italia insulare

 Sardegna, 125 M, 75 infermieri e professionisti della sanità; totale 200

 Sicilia, 200 M, 100 infermieri e professionisti della sanità; totale 300

Ufficio Stampa Amsi

Sede Organizzativa;

Via Valsavaranche 83 Roma .06.8862793 /Cell.3387177238

www.unitiperunire.org , www.amsimed.org , www.co-mai.org,

ufficiostampapresidenza@hotmail.com