Discorso Mattarella , AMSI e Co-mai: sostegno all’appello del Presidente su diritti e doveri, , rispetto reciproco, convivenza

Foad Aodi: “Grazie, Presidente, per il suo saluto a tutti, sia italiani che immigrati in Italia”
Così il Presidente dell”Associazione Medici di origine Straniera in Italia(Amsi) e delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai), Prof.Foad Aodi, medico fisiatra, commenta il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: condividendo e apprezzando tutti gli argomenti trattati, pilastri di una proficua convivenza e dialogo inter-religioso, e della lotta all’ odio e alla paura in una società globalizzata.“Noi continuiamo ad impegnarci a favore del dialogo e dei diritti e doveri, senza mai trascurare la sicurezza e gli interessi dell’ Italia e degli italiani, compresi gli immigrati”, continua Aodi: “ribadendo no alla paura, no alla disoccupazione, no al terrorismo, no alle discriminazioni, no alla guerra alle religioni, no al razzismo sportivo, sociale, culturale e religioso; no alle guerre tra i poveri , no alle circoncisioni clandestine. Sì, invece, al rispetto culturale e religioso , alla pace, al diritto alla salute e al SSN; sì ad un’ Italia unita, ,solidale, non razzista e forte nel mondo, a favore dei diritti umani, della conoscenza e del dialogo tra le civiltà”.Anna Rita Santoro

Source site

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare