dire: Omceo, Amsi e Asl Rm4-Rm5 celebrano Natale multiculturale

 

Roma, 17 dic. – Si e’ svolto con grande successo di partecipazione, di contenuti e proposte l’evento internazionale ‘Natale, letteratura, dialogo, sanita’ e cooperazione Internazionale’ organizzato per l’occasione delle festivita’ natalizie, al Teatro Palco delle Valli, per un Natale Muliculturale dal Movimento internazionale Uniti per Unire, Associazione medici di origine straniera in Italia(Amsi), Comunita’ del mondo arabo in Italia (Co-mai), Confederazione internazionale Unione medica Euro Mediterranea(Umem), Asl Roma 4, Asl Roma 5, Confederazione Internazionale Laica Interreligiosa (Cili-Italia), Emergenze Sorrisi-Ong, Associazione medici libanesi in Italia (Amcli), Movimento Cara Italia e con la partecipazione e il patrocinio dell’Ordine dei medici chirurghi e Odontoiatri di Roma e il III Municipio.

In apertura, il dottor Giuseppe Quintavalle, direttore generale della Asl Roma 4 e Commissario straordinario della Asl Roma 5, ha ricordato la storica tradizione di Roma come citta’ multietnica e dalla grande capacita’ d’accoglienza; e, piu’ in generale, dell’Italia come Paese dove a causa appunto del continuo interscambio demografico, religioso, culturale il razzismo non e’ mai stato allineato alla quotidianita’ sociale. Il Ssn italiano sta garantendo il diritto alla salute a tutti i cittadini cosi’ come facciamo e intendiamo proseguire a fare con gli ‘Ambulatori Amsi per stranieri’ nei territori dell’Asl Roma 4 e Asl Roma 5.

“Abbiamo cercato di facilitare in ogni modo l’integrazione fra italiani e immigrati disposti a partecipare alla crescita del ‘sistema Italia’, aprendo anzitutto, dal 2000 in poi, una rete di ambulatori a Tivoli, Civitavecchia e altri centri del Lazio” ha ricordato Foad Aodi, medico fisiatra, fondatore di Amsi e Consigliere dell’Omceo Roma, Coordinatore Area Rapporti con i Comuni e Affari Esteri e Area Riabilitazione dell’Omceo di Roma.

E sempre di servizi e diritti hanno parlato dott. Stefano Canitano, Consigliere Omceo di Roma, che ha portato i saluti del presidente, Antonio Magi, ribadendo che l’Omceo sta svolgendo numerose iniziative a favore del patto tra medici e pazienti, contro le aggressioni dei sanitari e far arrivare l’Ordine dei medici in tutti i municipi e comuni di Roma e provincia; Maria Concetta Romano, assessore alle politiche sociali e sanitarie del III Municipio, ha illustrato le iniziative dell’amministrazione locale per l’apertura di piu’ strutture sanitarie (secondo il principio ‘Le persone al centro di tutto’) e ha portato il saluto del presidente Giovanni Caudo e si e’ concordata con il presidente Aodi di portare iniziative congiunte con i nostri associazioni nell’ambito dell’integrazione e l’immigrazione nel III Municipio.

La scrittrice Marika Campeti ha presentato il suo romanzo ‘Il segreto di Vicolo delle Belle’, centrato sui temi sia dell’integrazione che dell’incontro, la cui trama e’ ambientata tra Terracina e il Marocco.

Aodi ha ringraziato tutti i partecipanti e le istituzioni che hanno inviato un messaggio di saluto ai partecipanti e incoraggiamento e apprezzamento all’iniziativa che mira a intensificare il dialogo e l’integrazione in Italia, il vice premier Luigi Di Maio, il vice Premier Matteo Salvini, il questore di Roma Guido Marino, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio Alessio D’Amato, il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci.

Ha arricchito la serata il dibattito tra i relatori e numerosi partecipanti musulmani, cristiani, ebrei, laici ed esponenti delle associazioni e le comunita’ aderenti ad Uniti per Unire e organizzatori dell’evento dove sono state avanzate numerose proposte a favore dei servizi socio-sanitario, la cooperazione internazionale, dialogo inter religioso, centri di anti violenza sulle donne, istruzioni, scuola, professionisti della sanita’, comunicazione e informazione.

 

Link

 

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare