dire: Domani riunione all’Omceo dei direttori dei Pronto soccorso del Lazio: interviene D’Amato

 

Roma, 18 dic. – Domani, mercoledi’ 19 dicembre 2018, alle ore 10.00, presso la Sala Conferenze “Roberto Lala” dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri-OMCeO (via A. Bosio, 19/A) si terra’ un incontro tra i vertici dell’Ordine e i Direttori Generali degli ospedali e dei Pronto Soccorso del Lazio per esaminare le criticita’ nei Dipartimenti di Emergenza e l’appropriatezza delle prestazioni fornite in urgenza in tali strutture. Interverra’ l’Assessore alla Sanita’ e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

L’incontro con il presidente dell’OMCeO della Capitale – che con i suoi oltre 43mila iscritti e’ il piu’ numeroso della regione e del Paese – e’ stato chiesto con urgenza dai direttori della maggioranza degli ospedali del Lazio, in particolare di: Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo, insieme a quelli di Albano, Anzio, Civita Castellana, Civitavecchia, Colleferro, Frascati, Ostia, Palestrina, Tarquinia, Tivoli, Velletri.

Tra le proposte che saranno portate all’attenzione del presidente Magi e dell’assessore D’Amato ci sono: il miglioramento strutturale ed organizzativo per i Pronto Soccorso del Lazio con un miglioramento delle condizioni di lavoro e una sua maggiore remunerazione, la ridistribuzione del lavoro tra professionalita’ diverse, la revisione della DCA Regionale 8/2011, l’incremento significativo del numero di borse regionali destinate alle scuole di specializzazione in Medicina d’Emergenza-Urgenza, l’ampliamento dei Fast-Tracks.

 

Link

 

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 15/04/24. Amsi-Uniti per Unire «Bene la cancellazione del tetto di spesa per i professionisti sanitari ma soprattutto arrivino finalmente contratti a tempo indeterminato. Solo così si può aumentare del 50% la risposta dei medici e infermieri di origine straniera rispetto alle domande delle Regioni».

Aodi: «Continua la nostra collaborazione  costante con le regioni: è una scelta obbligatoria in questo momento quella di rivolgersi ai professionisti della sanità di origine straniera, visto che si tratta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare