Comunicato stampa: Svizzera ,Amsi ,No alla chiusura e paura contro gli immigrati ,Si ad una vera programmazione per l’immigrazione in Europa e Si ad una vera cooperazione internnazionale per l’interesse comune ,come quella richiesta dal Ministero della Salute dell’Ecuador .


A.M.S.I
 
ASSOCIAZIONE MEDICI DI ORIGINE STRANIERA IN  ITALIA
 

http://www.amsimed.org/

Svizzera ,Amsi ,No alla chiusura e paura  contro gli immigrati ,Si ad una vera programmazione per l’immigrazione in Europa e Si ad una vera cooperazione internnazionale per l’interesse comune ,come quella richiesta dal Ministero della Salute dell’Ecuador .



Nel momento che la svizzera dice no alla libera circolazione per gli immigrati creando maggiore fobie ,paura e chiusura verso gli altri popoli ,noi rispondiamo con un’altro  importante protocollo d’intesa tra Amsi,Uniti per Unire ,Settore Sanità’ Co-mai , Ambasciata dell’Ecuador in Italia e Ministero della Salute dell’Ecuador servono 1200 professionisti della salute in Ecuador e per promuovere collaborazioni socio-sanitaria .dichiara Foad Aodi  presidente Amsi e Co-mai 
 
 

 

 AMSI UNITI PER UNIRE E SETTORE SANITA’ CO-MAI , CERCASI MEDICI , INFERMIERI ,FISIOTERAPISTI ,ODONTOIATRI ,PSICOLOGI
E FARMACISTI ITALIANI E STRANIERI PER ECUADOR,SERVONO CIRCA 1.200 PROFESSIONISTI  DELLA SALUTE ITALIANI E DI ORIGINE STRANIERA .IL TUTTO CONCORDATO NELL’INCONTRO RECENTE TRA L’AMBASCIATORE DELL’ECUADOR IN ITALIA E FOAD AODI PRESIDENTE AMSI E CO-MAI  FONDATORE DEL MOVIMENTO UNITI PER UNIRE E POI SUCESSIVAMENTE DURANTE LA CONFERENZA STAMPA TRAMITE SKYPE CON FOAD  AODI ED EGDAR GALLIANO( DELEGATO DALL’AMBASCIATA DELL’ECUADOR) DA ROMA  ED  IL MINISTERO DELLA SALUTE DELL’ECUADOR  DOVE SI SONO ACCORDATI PER LE FINALITA’ DELL’ACCORDO IN ESCLUSIVA CON AMSI ,UNITI PER UNIRE E SETTORE SANITA’ DELLA CO-MAI.

1) INVIARE MEDICI SPECIALISTI ,INFERMIERI E FISIOTERAPISTI A LAVORARE IN ECUADOR E SARANNO SELEZIONATI  DALLO STESSO     MINISTERO DELLA SALUTE;
 
2)AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE E TELEMEDICINA ;
 
3) INVIARE MEDICI SPECIALISTI ITALIANI CHE DANNO LA LORO DISPONIBILITA’ PER RECARSI AD OPERARE NELLE BRANCHE CHIRURGICHE PRESSO L’OSPEDALE UNIVERSITARIO DELLA CAPITALE CHE SARA’ UN ‘OSPEDALE PILOTA. 

NEI PRIMI TRE GIORNI ABBIAMO RICEVUTO PIU’ DI 300 ADESIONI DI FISIOPERAPISTI ,MEDICI SPECIALISTI  ,INFERMIERI ,ODONTOIATRI E FARMACISTI ITALIANI .
 
ORTOPEDICI ,FISIATRI ,DERMATOLOGI ,CHIRURCHI ,ANGIOLOGI ,INFERMIERI E FISIOTERAPISTI ITALIANI GIOVANI E PENSIONATO DANNO LA LORO IMMEDIATA DISPONIBILITA’ PER NUOVE ESPERIENZE MA ANCHE’ NUMEROSI PER ESEGENZE LAVORATIVI ,COMMENTA  AODI
CHI E’ INTERESSATO SI PREGA DI INVIARE IL SUO CURRICULUM ALLA NOSTRA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA ;   segr.amsi@libero.it
 
Ci auspichiamo che l’Italia possa essere promotrice affinchè’ si inizi ad organizzare e programmare le politiche a favore dell’integrazione in europa con il coordinamento della Comunità’ Europea senza derive razziste o di chiusura e paura ma essenzialmente basta utilizzare l’immigrazione e gli immigrati solo per fini politiche visto a maggio si vota in Europa . Conclude Aodi 
 

 

Cordiali Saluti 
Ufficio Stampa 
                                               www.unitiperunire.org                                          
      
q

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 10/06/24. Amsi-Umem-Uniti per Unire e medici cinesi. “Il Ponte fra Medicina Occidentale e Medicina Tradizionale Cinese”. Convegno-dibattito internazionale sull’agopuntura con specialisti provenienti da oltre 15 paesi del mondo, presso l’Aula Magna della Clinica Ortopedica dell’Università Sapienza di Roma.

Tra i relatori il Prof. Foadi Aodi con la presentazione del suo “Metodo Aodi”. Foad e Nadir Aodi: «Siamo di fronte ad un metodo dalla comprovata efficacia, con oltre il

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare