Comunicato Stampa: Immigrazione ,Aodi(Amsi) Bene a metà Germania e Francia,Urge sostenere di più l’Italia

foadaodi10

 

Immigrazione ,Aodi(Amsi) Bene a metà Germania e Francia,Urge sostenere di più l’Italia

Con queste parole il Presidente dell’Amsi (Associazione Medici di origine Straniera in Italia ) e della Co-mai ( Comunita del mondo arabo in Italia ) Foad Aodi commenta il vertice di ieri a Berlino tra la Merkel e Hollande sull’emergenza immigrazione .
Bene il fatto che adesso sono più consapevoli che c’è una storica emergenza immigrati e rifugiati politici e serve una legge unica per l’immigrazione in Europa per dare soluzioni e politiche per l’accoglienza con il rispetto dei diritti umani e solidarietà (come chiediamo da mesi).

Non e’ costruttivo che la Merkel continui a voler dettare legge come vuole e coinvolge solo la Francia per discutere di problematiche urgenti come l’immigrazione e dare i compiti all’Italia .
continua Aodi

Serve un lavoro di squadra ed il coinvolgimento di tutti compreso l’Italia che da anni sta affrontando il flusso degli immigrati e rifugiati politici da solo senza il sostegno dell’Europa.

Ringraziamo il Ministro Gentiloni ed il Sottosegretario Sandro Gozi di aver chiesto all’Europa di campare passo è regole per la legislazione sull’immigrazione ed andare oltre il trattato di Dublino.

Infine bisogna dare soluzioni urgenti per la Libia.
Siamo preoccupati per la caduta di Sirte in mano a Daesh e la continua violenza nei confronti delle donne e uomini libici a Sirte come ci riferiscono i medici libici .conclude Aodi.

Ufficio Stampa Amsi

www.amsimed.org
www.co-mai.org
www.unitiperunire.org

 

Altri articoli

Salute, Onesti (AISI): «Accordo Regione Puglia con le strutture sanitarie private, con un investimento di 30 milioni di euro, è la strada giusta per uniformare sempre di più sanità pubblica e privata accreditata ed elevare così la qualità delle prestazioni offerte ai cittadini».

ROMA 12 LUG 2024 – «Rilanciare il nostro “Sistema Salute” significa, sempre di più, mettere sullo stesso piano sanità pubblica e sanità privata accreditata, con l’obiettivo di elevare qualitativamente le

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare