COMUNICATO STAMPA 08/07/24. FOAD AODI LANCIA L’APPELLO-MANIFESTO PER  UNIRE I PROFESSIONISTI DELLA SANITÀ ITALIANI E DI ORIGINE STRANIERA.

INIZIAMO CON IL PRIMO MANIFESTO “UNITI PER I MEDICI” AL QUALE HANNO ADERITO PIÙ DI 300 ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SCIENTIFICHE E SINDACATI IN ITALIA

OBIETTIVI: UNIRE TUTTI I PROFESSIONISTI DELLA SANITA’ / UNIRE I MEDICI, L’ESERCITO BIANCO

– Viste le nostre costanti e reiterate sollecitazioni, da oltre 24 anni, sin dalla nascita delle nostre associazioni, in merito alle numerose criticità del vissuto quotidiano dei professioni sanitari, e della sanità pubblica e privata italiana, peggiorati giorno dopo giorno negli ultimi 15 anni.

– Vista la grande richiesta (più di 9000 professionisti della sanità dal 01 gennaio 2023 )alle nostre associazioni in merito alle possibilità di fughe all’estero, abbandonando il sistema sanitario italiano per Paesi con retribuzioni più dignitose e prospettive di carriera ben diverse dalle nostre, con il conseguente aumento della carenza di professionisti sanitari. 

–  Viste le oltre 9000 richieste di professionisti della sanità giunte all’Amsi dalle regioni italiane dal pubblico e dal privato negli ultimi 5 anni.

–  Visto che il 97% delle denunce vengono archiviate.

– Visto l’impegno del Movimento Internazionale Uniti per Unire ed Amsi , con più di 8000 articoli, citazioni ed interviste da Gennaio del 2023 sui punti citati sopra.

In più anche in base all’esperienza nella sanità, nell’informazione e nel mondo degli ordini professionali sanitari del 

PROF.FOAD AODI CHE È PRESIDENTE DEL MOVIMENTO UNITI PER UNIRE ED AMSI (ASSOCIAZIONE MEDICI DI ORIGINE STRANIERA IN ITALIA), NONCHÉ DOCENTE ALL’UNIVERSITÀ DI TOR VERGATA E GIÀ 4 VOLTE CONSIGLIERE DELL’ORDINE DI ROMA E MEMBRO REGISTRO ESPERTI DELLA FNOMCEO E DIRETTORE SANITARIO DA NUMEROSI ANNI. DIRETTORE SCIENTIFICO DI AGENZIE DI STAMPA ITALIANE E STRANIERE, CON L’IMPEGNO A FAVORE DI TUTTI SENZA DISTINZIONE.

Lanciamo il nostro appello ,per aderire al nostro Manifesto, al mondo medico italiano.

Ecco i punti alla base del nostro accorato appello con tutti i punti raccolti dalle 300 associazioni di categoria, società scientifiche, sindacati, esponenti medici universitari, ospedalieri e del territorio che hanno aderito al nostro Appello-Manifesto da Dicembre 2023

I PUNTI DEL MANIFESTO  “UNITI PER I MEDICI” DIVISI IN 4 SEZIONI

SEZIONE A) PER I MEDICI

1) UNITI PER I MEDICI E PER DIFENDERE L’EQUILIBRIO ALL’INTERNO DEGLI ALBI PROFESSIONALI, LA LORO INDIPENDENZA E LA LORO DEMOCRAZIA.

2) UNITI PER COMBATTERE TUTTE LE CRITICITÀ E LE DIFFICOLTÀ DEL MONDO DEI MEDICI.

3) UNITI PER COMBATTERE LE FUGHE ALL’ESTERO.

4) UNITI PER FAR TRIONFARE L’ETICA MEDICA.

5) UNITI PER VALORIZZARE TUTTE LE SPECIALIZZAZIONI E LE CATEGORIE SENZA DISTINZIONE.

6) UNITI PER LA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE E IL CONFRONTO COSTRUTTIVO SENZA PREGIUDIZI E DIFFAMAZIONI.

7) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE I GIOVANI MEDICI E GLI SPECIALIZZANDI.

8) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE IL RUOLO DELLE DONNE MEDICO.

9) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE TUTTI I MEDICI DELLA SANITÀ PUBBLICA E PRIVATA SENZA DISTINZIONI CON LA DEPENALIZZAZIONE DELL’ATTO MEDICO, LE AGEVOLAZIONI FISCALI E L’ADDIO AL TETTO DI SPESA. 

SEZIONE B) PUNTI PER LA COLLABORAZIONE INTER PROFESSIONALE ED ALBI PROFESSIONALI

10) UNITI PER LA COLLABORAZIONE INTER PROFESSIONALE E PER FAR VALERE SEMPRE IL RISPETTO RECIPROCO.

11) UNITI PER LA COLLABORAZIONE TRA MEDICI OSPEDALIERI, UNIVERSITARI, SPECIALISTI, AMBULATORIALI, MEDICI DI FAMIGLIA, PEDIATRI , LIBERI PROFESSIONISTI E MEDICI DELLA SANITÀ PRIVATA.

12) PROMUOVERE UNA CULTURA  DEL RISPETTO DEL PAZIENTE DEL PERSONALE SANITARIO, UNA PREVENZIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO E DEL RISCHIO BIOLOGICO. 

ADEGUAMENTO DELLA RETRIBUZIONE AI CARICHI DI LAVORO PER  COMBATTERE LA MEDICINA DIFENSIVA ,I TURNI MASSACRANTI E LE AGGRESSIONI

13) UNITI PER UNA GIUSTA INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SCIENTIFICA E SANITARIA INDIPENDENTE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO ED IDEOLOGICO.

14) UNITI PER DIFENDERE TUTTI I DENTISTI E GLI ODONTOIATRI.

15)UNITI PER DIFENDERE I MEDICI DEL 118, PRONTO SOCCORSO, GUARDIA MEDICA ED EMERGENZA.

16) UNITI PER DIFENDERE IL RUOLO CENTRALE DEI MEDICI DI FAMIGLIA E I PEDIATRI.

17) UNITI PER PROMUOVERE E DIFENDERE LA RICERCA E IL RUOLO DEI RICERCATORI.

18) UNITI PER PROMUOVERE LA TELEMEDICINA E LA GIUSTA E TRASPARENTE FORMAZIONE PROFESSIONALE CON ECM GRATUITI SENZA SCOPI ECONOMICI.

19) UNITI PER PROMUOVERE LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE, SOSTENENDO LA SOLIDARIETÀ E GLI AIUTI PER I POPOLI CHE SOFFRONO.

20) ATTIVARE COLLABORAZIONE CON TUTTE LE ASSOCIAZIONI, SOCIETÀ SCIENTIFICHE, SINDACATI, UNIVERSITÀ, OSPEDALI, ASL E MONDO POLITICO, CON TRASPARENZA E RISPETTO DEI RUOLI E PER L’INTERESSE COMUNE.

SEZIONE C)PER LA SANITA’ ITALIANA E IL DIRITTO ALLA SALUTE

21) UNITI PER DIFENDERE TUTTI I PSICHIATRI E DEI CENTRI DI CURA MENTALI.

22) UNITI PER DIFENDERE E VALORIZZARE TUTTI I MEDICI DELLA MEDICINA NON CONVENZIONALE, COME AGOPUNTURA, OZONOTERAPIA, OMEOPATIA.

23) UNITI PER LA COLLABORAZIONE CON TUTTE LE ISTITUZIONI REGIONALI, COMUNALE, PROVINCIALE.

24) UNITI PER DIFENDERE IL DIRITTO ALLA SALUTE, L’AMBIENTE E LA PREVENZIONE.

25) UNITI PER L’INVESTIMENTO NEL PIL PER LA SANITÀ E LA TECNOLOGIA E PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE STRUTTURE SANITARIE 

SEZIONE PER LA SANITA’ INTERNAZIONALE

26) UNITI PER UN RUOLO INDIPENDENTE E TRASPARENTE DELL’OMS.

27) UNITI CONTRO LE INGIUSTIZIE ED ETICHETTE NEI CONFRONTI DEI MEDICI ITALIANI E STRANIERI, IN ITALIA.

28) UNITI PER LE PARI OPPORTUNITÀ DELLA SANITÀ PUBBLICA, PRIVATA ITALIANA E MONDIALE

29) UNITI PER LO SNELLIMENTO DELLA BUROCRAZIA E DELLE AUTORIZZAZIONI PER L’ESERCIZIO PROFESSIONALE, AL FINE DI LAVORARE IN STRUTTURE SANITARIE SENZA MURI IN ITALIA E NEL MONDO.

30) UNITI PER SNELLIMENTO DELLA INCOMPATIBILITÀ E PER ARGINARE LA FUGA DALLE STRUTTURE PUBBLICHE.

SEZIONE D)PER RILANCIARE UNA VOLTA PER SEMPRE LA  PROFESSIONE MEDICA DIFENDENDO IL SUO VALORE A 36O GRADI

31) UNITI PER L’ETICA MEDICA, LA DIGNITÀ E L’ORGOGLIO DEI MEDICI.

32) UNITI PER IL RISPETTO DELLA DEONTOLOGIA MEDICA.

33) UNITI PER L’ESCLUSIVITÀ DELL’ATTO MEDICO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO E DEL CONGRUO COMPENSO.

34) UNITI PER LA LIBERA PROFESSIONE E LE DISCIPLINE MEDICHE NON SPECIALISTICHE.

35) UNITI PER L’INSERIMENTO DI TUTTI I MEDICI ITALIANI NEL MONDO DEL LAVORO, CON L’ISCRIZIONE AGLI ALBI PROFESSIONALI, FACENDO LEVA SULLA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA E SULL’ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE BUROCRATICHE. 

36) UNITI CONTRO LA CARENZA DEI PROFESSIONISTI DELLA SANITÀ, AUMENTANDO IL NUMERO DELLE BORSE DI SPECIALIZZAZIONI, PROGRAMMANDO E RIVEDENDO IL NUMERO CHIUSO IN BASE ALLA SANITÀ DI OGGI E DOMANI.

37) UNITI PER RISOLVERE LE CRITICITÀ ASSICURATIVE.

38) UNITI PER INTENSIFICARE I SERVIZI PER ASCOLTARE E DIFENDERE I MEDICI.

39) UNITI PER INTENSIFICARE TUTTE LE SPECIALIZZAZIONI PER LA TERZA ETÀ E LA RIABILITAZIONE COMPRESO GERIATRIA, FISIATRIA ,ORTOPEDIA E NEUROLOGIA VISTO L’INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE.

40) UNITI PER PREVENIRE MAGGIORMENTE LE PATOLOGIE PEDIATRICHE SCOLASTICHE E QUELLE ADOLESCENZIALI, CON PEDIATRI, MEDICI SCOLASTICI E MEDICI SPORTIVI

41) UNITI PER DIFENDERE I MEDICI ESPERTI NELLE PIU’ SVARIATE DISCIPLINE COMPRESO I PROFESSIONISTI DI MEDICINA ESTETICA. 

42) UNITI PER VALORIZZARE E DIFENDERE I MEDICI INPS E QUELLI DI MEDICINA DEI SERVIZI, NONCHE’ I MEDICI DELLE AREE DI POLIZIA E MILITARI.

43) UNITI PER LA COLLABORAZIONE TRA TUTTE LE PROFESSIONI E GLI ALBI PROFESSIONALI PER LA LORO TUTELA E LA GARANZIA DEI CITTADINI.

CI FAREBBE PIACERE AVERE ALTRE ADESIONI E PROPOSTE PER ARRICCHIRE QUESTA ALLEANZA E PER CORROBORARE IL NOSTRO APPELLO CHE È STATO LANCIATO DA DICEMBRE 2023 E HA AVUTO, AD OGGI, L’ADESIONE DI PIÙ DI 300 TRA ASSOCIAZIONI E REALTÀ SANITARIE IN ITALIA.

Firmato:

PROF. FOAD AODI.

PER LE VOSTRE ADESIONI INSERIRE:

FIRMA, NOME PROFESSIONISTA O ASSOCIAZIONE, EMAIL

PER COMUNICARE LA PROPRIA ADESIONE SCRIVERE A:

comunicazioneamsi@gmail.com

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 19/07/24. Immigrazione Aodi (Amsi-Uniti per Unire): «Agire su due fronti, arginando da una parte l’immigrazione irregolare, ma dall’altra promuovere la buona immigrazione. Due piani distinti che possono cambiare il nostro Presente e il nostro futuro».

Aodi (indagine Amsi-Umem-Uniti per Unire): Tra gli immigrati, che intraprendono il viaggio della speranza che sarebbe meglio chiamare della disperazione, dall’Africa all’Italia, solo il 13% riesce a raggiungere la meta

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare