avantionline: Congresso Amsi: ambulatori e sportelli specializzati per stranieri

 

 

Si è svolto a Roma, alla clinica “Ars Medica” in Via Ferrero di Cambiano, il Congresso dell’AMSI, Associazione Medici d’origine Straniera in Italia, cui han partecipato piu’ di 150 professionisti della sanità italiani e d’ origine straniera, confrontandosi sul tema “Neurotraumatologia e lesioni periferiche – Trattamento medico, chirurgico e riabilitazione”. Argomento del II convegno del XIX Corso d’aggiornamento internazionale e interdisciplinare dell’Associazione: cui sono intervenuti – come relatori e moderatori – ortopedici, neurologi, medici del lavoro dell’ INAIL, neurologi, fisiatri, neurochirurghi, podologi universitari e ospedalieri, con due sezioni e confronto costruttivo con i partecipanti .

Il Congresso è stato aperto dal Prof Foad Aodi, medico fisiatra, fondatore e Presidente AMSI, e Consigliere dell’ Ordine dei Medici di Roma, e dal Dr. Giuseppe Quintavalle, Direttore Generale della ASL RM 4 (Civitavecchia) e Commissario straordinario della RM5 (Tivoli). ” Sin dall’ inizio – ha ricordato Aodi – uno dei principali obbiettivi dell’ AMSI è stata la gratuità dei corsi ECM in occasione di convegni come questo; fra i temi da intensificare ,abbiamo anche i rapporti tra sanità e immigrazione, tema essenziale in una società globalizzata come la nostra. Mentre la dimensione interdisciplinare, e internazionale, dell’aggiornamento non solo dei medici, ma di tutti i professionisti della sanità è ormai un dato acquisito dai responsabili della sanità italiana”.
“Alla ASL Rm 4 – ha precisato il Dr. Quintavalle – sin dal 2002 abbiamo attivato convenzioni con ambulatori Amsi per stranieri , che permettono d’ assistere un numero elevato di persone, tra cui molti immigrati, e anche in situazioni a possibile rischio, come le carceri per le quali situazioni abbiamo attivato anche speciali “Task Force”): mentre la ASL, attualmente, vaccina tutti coloro che, per qualsiasi motivo, entrano nel nostro territorio. Alla Asl Rm5, e Asl Rm4 ,continua Quintavalle, è in programma l’apertura, di Ambulatori Amsi per stranieri: per superare le difficoltà linguistiche, intensificare la prevenzione, la ricerca, la cooperazione internazionale e la collaborazione tra professionisti italiani e colleghi stranieri. Per questo vogliamo intensificare la collaborazione con l’Amsi, che ha dimostrato in questi 18 anni concretezza e costanza”. “Presso gli ambulatori e sportelli Amsi per stranieri – ha aggiunto Aodi – le patologie più frequenti, oggi, attengono a ginecologia, ortopedia, fisiatria, pneumologia, cardiologia, gastroenterologia, diabetologia, odontoiatria. Inoltre si e’ registrato un aumento molto significativo, che documenta la variazione di età, abitudini e stili di vita e di alimentazione degli stessi immigrati in Italia: il 40 % in piu’ di richieste di consulti psicologici, del 35 % di visite cardiologiche e diabetologiche , del 25% di controlli anti-obesità, del 20 % di visite per patologie di sterilita’. E’ emerso dalle statistiche degli sportelli Amsi che oggi anche gli immigrati, adeguandosi alle abitudini occidentali e italiane, fanno pochi figli, affrontando matrimonio e gravidanza in eta’ piu’ avanzata rispetto ai loro Paesi di origine”.

Il Presidente della ONLUS “Emergenza Sorrisi”, e Coordinatore dipartimento Cooperazione internazionale dell’ Amsi, Dr. Fabio Abenavoli, ha ricordato le attività di cooperazione sanitaria e umanitaria, a livello internazionale, svolte dalla Onlus, in collaborazione con Amsi,in Libia,Siria e Iraq. Il responsabile Politiche dell’ immigrazione della CGIL, Kurostani, ha portato i saluti del Segretario Generale, Susanna Camusso; Nicola Lo Foco, portavoce del Movimento Internazionale e Interprofessionale “Uniti per Unire”, ha ricordato la valenza universale del diritto alla salute.

Il consiglio direttivo Amsi ha ringraziato pubblicamente tutte le autorità che hanno inviato i loro messaggi: il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Presidente della Camera Roberto Fico, i due Vicepremier Luigi di Maio e Matteo Salvini, il vice ministro Affari Esteri, Emanuela Claudia del Re ,il Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, il Sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci.

 

Link

 

Altri articoli

Salute, Onesti (AISI): «Accordo Regione Puglia con le strutture sanitarie private, con un investimento di 30 milioni di euro, è la strada giusta per uniformare sempre di più sanità pubblica e privata accreditata ed elevare così la qualità delle prestazioni offerte ai cittadini».

ROMA 12 LUG 2024 – «Rilanciare il nostro “Sistema Salute” significa, sempre di più, mettere sullo stesso piano sanità pubblica e sanità privata accreditata, con l’obiettivo di elevare qualitativamente le

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare