ansamed: Italia-Marocco: firmato accordo di collaborazione atenei

 

Il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini a Palazzo Chigi durante la conferenza stampa, Roma, 21 gennaio 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

 

Curricula condivisi tra Uninettuno e Al Akhawayn University

(ANSAmed) – ROMA – Si rafforza la partnership tra il mondo accademico italiano e quello marocchino: oggi due atenei d’eccellenza – Università Telematica Internazionale Uninettuno e Al Akhawayn University-hanno firmato un accordo che fa compiere passi in avanti alla formazione universitaria dei paesi dell’area mediterranea.

L’accordo, fortemente voluto dai due Rettori – la professoressa Maria Amata Garito e il professore DrissOuaouicha – è stato firmato alla presenza del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini e del ministro marocchino dell’Istruzione Superiore, della Ricerca Scientifica e della Formazione dei Quadri, Lahcen Daoudi.

I punti salienti dell’accordo prevedono una collaborazione sui programmi di ricerca; scambi di docenti;la creazione di un’offerta formativa congiunta e l’avvio di corsi professionali congiunti (corsi di perfezionamento e Master di I e II livello).

 

44ce15db04aa964dd96d8aa49afe3778

 

Il lavoro sarà effettuato tramite commissioni miste per creare curricula condivisi e rilasciare titoli di studio che saranno riconosciuti in Marocco, in Italia e nel resto d’Europa.

L’accordo permetterà, inoltre, a Uninettuno e Al Akhawayn di lavorare insieme per sviluppare i programmi di e-learning dell’Università Euromediterranea di Fès, con l’obiettivo di offrire un servizio di formazione globale per tutti gli studenti dell’area del Mediterraneo, dell’Africa e dell’Europa che non potrebbero altrimenti frequentare i corsi di laurea erogati solo in presenza.

“I nostri due Atenei – afferma il Rettore Garito – fondano la propria attività didattica sul principio di accesso democratico al Sapere e di condivisione della conoscenza, perché a tutti venga riconosciuto il diritto allo studio e alla formazione, qualunque siano il sesso, la religione, la lingua e le condizioni economiche e sociali degli studenti”. Entrambi gli atenei sono, infatti, fortemente impegnati nello sviluppo di programmi accademici moderni e nell’impiego di nuove tecnologie atte a rafforzare il loro modello di eccellenza e per rispondere al meglio ai bisogni del mercato del lavoro.

 

ansamed

Link

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 10/06/24. Amsi-Umem-Uniti per Unire e medici cinesi. “Il Ponte fra Medicina Occidentale e Medicina Tradizionale Cinese”. Convegno-dibattito internazionale sull’agopuntura con specialisti provenienti da oltre 15 paesi del mondo, presso l’Aula Magna della Clinica Ortopedica dell’Università Sapienza di Roma.

Tra i relatori il Prof. Foadi Aodi con la presentazione del suo “Metodo Aodi”. Foad e Nadir Aodi: «Siamo di fronte ad un metodo dalla comprovata efficacia, con oltre il

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare