Amsi ,Ministero della salute dell’Ecuador e SENAMI insieme per il progetto “Ecuador sano….Ritorno per Te”

Il progetto “ECUADOR SANO … RITORNO PER TE”, un progetto di ritorno dei professionisti della salute, col quale il governo ecuadoriano intende far tornare in Ecuador quelle figure professionali quali medici (ginecologi, anestesisti, odontoiatri radiologi ), psicologi, infermieri, fisioterapisti, che sono carenti nel sistema sanitario ecuadoriano.
Il progetto è guidato da un accordo tra il Ministero della sanità pubblica e il Segretariato Nazionale dei Migranti (Senami) e si svolge nei paesi di arrivo di emigranti provenienti dall’Ecuador. Con la nuova visione del governo del presidente Rafael Correa si sta attivando il cambiamento di un sistema obsoleto e la modernizzazione dei servizi sanitari, mettendo al centro i pazienti quali esseri umani.
Con questa finalità il 5 ottobre presso la sede dell’Amsi si è svolto il primo incontro tra la squadra di ricognizione del Ministero della Sanità dell’Ecuador, Senami e l’Associazione dei Medici di origine straniera in Italia (AMSI), per discutere del progetto e trovare delle soluzioni adeguate al progetto proposto e le esigenze del SSN del Ecuador , vista l’attività che l’ AMSI porta avanti da anni in Italia tramite una diffusa cooperazione internazionale.
All’incontro hanno partecipato Il Prof. Dr. Foad Aodi, presidente Amsi e Promotore movimento “Uniti x Unire-Miti” e il Dr. Baleanu Petre Mihai, Segretario Generale dell’ AMSI, la Dott.ssa Margarita Ayala, Coordinatrice del progetto “ECUADOR SANO .. RITORNO PER TE” e Edgar Galiano, responsabile della pianificazione di Senami, e si sono impegnati a sviluppare una collaborazione reciproca.
L’AMSI garantisce il proprio contributo alla realizzazione del progetto ha dichiarato Aodi Foad Presidente Amsi ed è già confermata la partecipazione alla conferenza stampa prevista in occasione della firma dell’accordo del progetto alla quale parteciperanno la Dott.ssa. Carina Vance, Ministro della Salute e il Dott. Francisco Hagò, Ministro della Segreteria Nazionale del Migrante (Senami) a Milano,.
“Secondo la nostra esperienza in questo campo- hanno dichiarato i rappresentanti dell’Amsi Aodi e Bakeanu- per stimolare e coinvolgere i medici e gli infermieri a ritornare o andare ad esercitare nell’Ecuador noi proponiamo:
1.Condizioni economiche , lavorativi ed abitativi favorevoli.
2.Progetti di breve durata come sperimentazione e con obbiettivo scambio socio-sanitario.
3.Facilitare riconoscimento titoli ed iscrizioni agli albi professioni”.

“Secondo le nostre stime ci sono in Italia 25 medici e circa 500 infermieri di origine ecuadoriana che esercitano in Italia.”
Il programma della conferenza stampa dei ministri e l’incontro con i professionisti sanitari ecuadoriani sara’ , Giovedì 11 ottobre dalle ore 10.30 in Piazza Bottini 1 a Milano.
Per ulteriori informazioni, contattare la sede di Senami e consolati dell’Ecuador in Italia, e-mail: senamiitalia@senami.gob.

Altri articoli

Nessun altro articolo da mostrare