Amsi, Co-mai e Uniti per Unire: “Abbiamo perso un grande uomo, amico e difensore del diritto alla Salute. Ciao Presidente Roberto Lala”.

 

Condoglianze alla famiglia del nostro Presidente Roberto Lala e’ deciduto ieri.

Comunicato Stampa

Amsi, Co-mai e Uniti per Unire: “Abbiamo perso un grande uomo, amico e difensore del diritto alla Salute. Ciao Presidente Roberto Lala”.

“L’Associazione dei medici di origine straniera in Italia (Amsi), il Movimento Internazionale Uniti per Unire, Le Comunità del Mondo arabo in Italia (Co-mai) partecipano
al lutto della famiglia del Dr. Roberto Lala, Presidente del Consiglio dell’Ordine dei medici di Roma e provincia e Segretario nazionale del sindacato Sumai.
Un uomo, un medico, un amico, un Presidente dell’Ordine dei Medici con il quale abbiamo avuto il grande piacere di collaborare in modo armonioso, apprezzandone la sensibilità e insieme la professionalità, che si è sempre battuto per la difesa del diritto universale alla salute. Nel corso della sua illustre carriera, Lala ha lavorato assiduamente per risanare il sistema sanitario pubblico, per migliorare la qualità del lavoro dei medici, compresi i Professionisti della salute di origine straniera, per intensificare la cooperazione internazionale e il dialogo con i nostri Paesi di origine. Ti salutiamo con affetto e stima Roberto; il tuo ricordo sarà in noi sempre vivo”. E’ il dolore profondo di Foad Aodi, Presidente di Amsi, Uniti per Unire e consigliere della Fondazione Ordine dei Medici e Chirurchi di Roma che parla anche a nome dell’Unione Medica Euromediterranea (UMEU) a seguito della scomparsa di Roberto Lala.

#Funerali sabato 3 settembre ore 10.00 alla Basilica di San Lorenzo al Verano. Pl. Verano 3

Ufficio Stampa ;
Dr.Mihai Baleanu Portavoce Amsi;
Dr.Fabio Abenavoli Coordinatore Dipartimento Cooperazione Uniti x Unire ;
Dr.Zarachet Mohamed Coordinatore Organizzativo Co-mai ed
Elena Rossi
Responsabile Comunicazione e rapporti Esteri.

 

Logo AMSIMED TONDO

Logo-Co-mai

unitiperunire logo 2015

www.amsimed.org

Altri articoli

COMUNICATO STAMPA 24/06/24. Indagine Amsi-Uniti per Unire: in netto aumento negli ultimi 5 anni i numeri dei lavoratori irregolari di origine straniera. Il 50,4% nel settore agricolo, il 49,5% nell’edilizia il 30,6% nell’industria, nel settore terziario il 29,3% e nella sanità il 28,2%. La metà di essi vive situazioni di sfruttamento e schiavitù.

Foad Aodi: l’85% dei cittadini di origine straniera, pur di sopravvivere e di non perdere un lavoro, anche se irregolare e clandestino, decidono loro malgrado di non denunciare. Basta ad

Leggi Tutto »

COMUNICATO STAMPA 22/06/24. Foad Aodi (Amsi): Negli ultimi 5 anni, attraverso il nostro dettagliato e aggiornato report, emerge un pericoloso e drammatico aumento del 42% degli infortuni sul lavoro ai danni di cittadini stranieri, oltre la metà privi di documenti regolari e senza un contratto di assunzione, in special modo in settori come l’agricoltura e l’edilizia. E’ il fallimento della politica!

Amsi-Uniti per Unire: escalation di morti e incidenti sul lavoro tra i cittadini stranieri. La triste e drammatica realtà della schiavitù moderna è sotto i nostri occhi in Italia.Chiediamo giustizia

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare