AgenziaStampaItalia: Isis, Foad Aodi (Co-mai): “Solidarietà al Ministro Gentiloni. Difendiamo i valori universali e la nostra libertà senza paura”

(ASI) Isis, Foad Aodi (Co-mai): “Solidarietà al Ministro Gentiloni e difendiamo i valori universali e la nostra libertà senza paura”.

l presidente delle Comunità del mondo arabo in Italia Foad Aodi esprime a nome delle comunità arabe e dei musulmani presenti in Italia la loro solidarietà al nostro Ministro degli Affari Esteri Paolo Gentiloni e al Governo Italiano e con determinazione ribadendisce il nostro impegno continua a favore della difesa dei valori universali che ci uniscono e del rispetto inter religioso ed interculturale .

Aodi condanna l’ennesimo attacco contro la libertà di espressione accaduto ieri in Danimarica esprimendo solidarietà ai danesi e ribadisce la posizione della Co-mai a favore della liberta’ di espressione ,ma no alla libertà di provocazione e ai “politicanti dilettanti” italiani ,europei e di origine straniera che strumentalizzano tutti i giorni sulla pelle dei musulmani ed arabi in europa e nel mondo per fini politici personali e per realizzare una attività politica e mediatica sulla pelle degli immigrati ed i musulmani.

Infine la Co-mai richiede la necessità urgente di intervenire a favore della stabilizzazione in Libia ,non ce’ piu’ tempo da perdere ormai l’isis sta avanzando ad una velocità inaspettata come ci riferiscono i nostri medici libici con grande angoscia e rabbia descrivendo che i sistemi utilizzati dall’isis sono molto piu’ pericolosi,atroci , determinati rispetto a quelli utilizzati in passato da Ghedaffi.
Redazione Agenzia Stampa Italia

foadaodi10

Link

Altri articoli

Salute, Onesti (AISI): «Accordo Regione Puglia con le strutture sanitarie private, con un investimento di 30 milioni di euro, è la strada giusta per uniformare sempre di più sanità pubblica e privata accreditata ed elevare così la qualità delle prestazioni offerte ai cittadini».

ROMA 12 LUG 2024 – «Rilanciare il nostro “Sistema Salute” significa, sempre di più, mettere sullo stesso piano sanità pubblica e sanità privata accreditata, con l’obiettivo di elevare qualitativamente le

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare