agenziastampaitalia: Afganistan, Foad Aodi (Amsi ): “Solidarietà ai Msf e siamo indegnati per la strage contro la cooperazione internazionale ed i civili”

 

(ASI) L’Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) esprime la sua totale solidarietà ai medici senza frontieri ed i civili per la strage in Afganistano che ancora una volta cadono angeli della sanità e civili mentre fanno il loro lavoro faticoso e nobile.

Dichiara il presidente Amsi Prof.Foad Aodi.

E’ un strage molto grave in un momento molto difficile a livello internazionale .si continua a morire in Afganistan ,Iraq ,Siria e Libia senza vedere nessuna luce per uscire da questo tunnel che ci sta portando alla terza querra mondiale .
Continua Aodi portando anche la situazione in Libia dove i morti sono ormai più di 650 morti e più di 1000 feriti di cui tanti medici ed operatori sanitari.
Infine lanciamo Il nostro appello al Presidente Renzi di rilanciare la cooperazione internazionale e tutelare i medici ed operatori sanitari nel loro operato nei paesi a rischio.

 

agenziastampaitalia

Link

Altri articoli

RASSEGNA STAMPA 24/05/24. Impegno sociale, cooperazione internazionale, solidarietà, salute globale, lotta contro la violenza per difendere le donne. La partecipazione a tre eventi-dibattiti in un solo giorno testimoniamo la forza degli obiettivi di Amsi, Umem e Uniti per Unire. (La Voce del Parlamento.it).

Aodi: «Sono stato relatore e moderatore, il 23 maggio, di tre convegni, su temi come Salute Globale Internazionale e Difesa dei Diritti delle Donne e Lotta alla violenza di gruppo.

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare