agenzianova: Razzismo: Fnomceo lancia campagna sensibilizzazione nel Servizio sanitario nazionale

 

Roma, 25 set 12:40 – (Agenzia Nova) – Una grande campagna di sensibilizzazione per “mettere al bando il razzismo e l’ intolleranza dal nostro Servizio sanitario nazionale” coinvolgendo l’opinione pubblica, puntando ad un messaggio contro il razzismo ed in favore della tolleranza, con l’affissione di manifesti nelle farmacie e nelle Asl. E’ la proposta lanciata dal presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, dopo l’episodio di razzismo denunciato da una dottoressa di Cagliari. “Lancio un’idea – spiega Anelli in una nota – che spero possa essere condivisa anche dalle altre federazioni degli Ordini delle professioni sanitarie e dalle associazioni dei cittadini: mettere in piedi, tutti insieme, una grande campagna contro il razzismo”. Alla campagna hanno aderito l’Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e la Confederazione internazionale-Unione medica Euro-Mediterranea (Umem), che ringraziano la Fnomceo. Foad Aodi, fondatore dell’Amsi e dell’Umem, riferendosi proprio alla dottoressa che ha denunciato l’episodio di razzismo che ha visto protagonisti vari pazienti che si sono lamentati per aver atteso “per colpa di un negro”, sottolinea come “la collega Maria Cristina Deidda, con la sua denuncia” abbia testimoniato “in modo encomiabile la grande sensibilità dei professionisti italiani verso i diritti umani e l’uguaglianza, mettendo in evidenza quelli che sono i valori fondanti della nostra professione e della nostra società, a prescindere dal colore della pelle, dalla religione, dalle opinioni, o da chi, nella situazione amministrativa, è regolare o irregolare”. Con Amsi e Umem aderiscono all’iniziativa anche il Movimento internazionale “Uniti per Unire” e le associazioni e comunità aderenti, comprese le Comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai), la Onlus Emergenza Sorrisi-Ong, attiva da anni nella cooperazione sanitaria col Terzo Mondo, e la Confederazione internazionale laica interreligiosa (Cili-Italia).

 

Link

 

Altri articoli

Salute, Onesti (AISI): «Accordo Regione Puglia con le strutture sanitarie private, con un investimento di 30 milioni di euro, è la strada giusta per uniformare sempre di più sanità pubblica e privata accreditata ed elevare così la qualità delle prestazioni offerte ai cittadini».

ROMA 12 LUG 2024 – «Rilanciare il nostro “Sistema Salute” significa, sempre di più, mettere sullo stesso piano sanità pubblica e sanità privata accreditata, con l’obiettivo di elevare qualitativamente le

Leggi Tutto »
Nessun altro articolo da mostrare